Accedi

Roma

Roma, Coldiretti: Comune chiude mercato contadino, scoppia la protesta

“È storico riferimento al Circo Massimo per spesa a km zero”
Roma, 11 Feb 2017 12:03:00
fonte: ilVelino/AGV NEWS
Una dura protesta di centinaia di agricoltori e consumatori è in corso a Roma in via San Teodoro 74 dove agli agricoltori è stata impedita la vendita su decisione del Comune di Roma per far chiudere lo storico mercato contadino del Circo Massimo che è diventato punto di riferimento per la spesa a chilometri zero dei cittadini romani e dei turisti italiani e stranieri, con milioni di visitatori in questi anni. Consumatori infuriati stanno bersagliando di telefonate il Comune per chiedere spiegazioni, sono stati esposti cartelli “Giù le mani dal mercato degli agricoltori”, “Chiusura mercato rovina famiglie” e “Salviamo il cibo giusto buono e pulito” mentre ai banchi di vendita gli agricoltori esprimono tuttala loro amarezza. Dopo essere stato salvato al degrado e abbandono in quasi un decennio di lavoro degli agricoltori il mercato è diventato - sottolinea la Coldiretti - un patrimonio storico e culturale unico dove è possibile conoscere e apprezzare le autentiche tradizioni enogastronomiche locali direttamente dai contadini, allevatori e pastori che le hanno conservate da generazioni nelle campagne di Roma, che è anche il comune agricolo più grande d’Italia. Gli agricoltori e i consumatori hanno deciso di avviare una straordinaria azione di mobilitazione con un presidio ad oltranza, blitz su obiettivi sensibili e la raccolta di firme per chiedere al sindaco Virginia Raggi e al presidente dell’Assemblea capitolina Marcello De Vito per salvare il mercato degli agricoltori di Campagna Amica che è diventato non solo un momento di socializzazione e di formazione anche delle giovani generazioni ma anche uno dei “monumenti” più apprezzati della Capitale.