Accedi

Cuba

Cuba, la Spagna dona a L'Avana 200.000 euro per la prima risposta ai danni causati da Irma

Si tratta di un contributo per venire incontro alle esigenze più urgenti della popolazione. Se ne studia almeno un altro e azioni per sostenere la ricostruzione e la ripresa dell'Isola
Roma, 21 Sep 2017 09:35:00
fonte: ilVelino/AGV NEWS
La Spagna ha fatto la sua prima donazione di emergenza di 200.000 euro attraverso la Croce Rossa cubana per aiutare il recupero dell'Isola a seguito della devastazione dell'uragano Irma. Questo ha causato 10 morti e danni incalcolabili nel paese caraibico. L'ambasciatore di Madrid a L'Avana, Juan Jose Buitrago, e il coordinatore generale dell'Agenzia spagnola per la cooperazione internazionale per lo sviluppo (Aecid) per Cuba, Jose Manuel Mariscal, si sono incontrati con il segretario generale della Croce Rossa della nazione, Luis Foyo, per apprendere quali siano le esigenze più urgenti. "È stato un uragano che ha causato effetti devastanti sull'economia, sulle infrastrutture e soprattutto sulla popolazione - ha detto l'ambasciatore spagnolo ai media iberici -. La Spagna non può essere assente dagli sforzi di recupero e ricostruzione che il governo cubano sta intraprendendo". Buitrago ha precisato che il contributo di 200.000 euro di materiale alla Croce Rossa cubana attraverso la sua controparte spagnola "non esclude il nostro studio di altri meccanismi, che potranno essere forniti in seguito per sostenere gli sforzi di Cuba".

Dopo questo contributo, infatti, Madrid sta studiando come far pervenire a Cuba altri 100.000 euro attraverso la Federazione Internazionale della Croce Rossa (FICR). "Stiamo semplicemente trasmettendo la solidarietà che il popolo spagnolo sente per quello cubano - ha concluso il diplomatico di Madri -. Perché in grande misura siamo una famiglia". La Croce Rossa Cubana sarà incaricata di distribuire i materiali donati dalla Spagna alle aree che più li necessitano. Secondo quanto fanno sapere fonti locali, la popolazione sull'Isola oggi ha forte bisogno di zanzariere, teli di plastica, strumenti e i materiali per la ricostruzione, acqua ei kit per la cottura e l'igiene personale. Irma si è abbattuto lungo la costa nord di Cuba tra l'8 e il 10 settembre, causando dieci morti e danni materiali in una misura ancora non determinata. Questi, però, includono la distruzione totale e parziale di migliaia di case, devastazioni delle colture e gravi interruzioni della fornitura elettrica nel paese. Solo l''Aavana l'uragano ha interessato 4.288 case, di cui 157 sono state totalmente distrutte e 986 parzialmente.