Accedi

Tasse

Renzi: errore politico aumentare l'Iva in questo momento

Cittadini non sono un bancomat, non si può continuare a spremerli
Roma, 09 Mar 2017 08:06:00
fonte: ilVelino/AGV NEWS
 "Non voglio aumentare le tasse perché sarebbe un errore politico. E' un errore politico oggi aumentare l'Iva in un momento come quello che stiamo vivendo". Lo ha detto Matteo Renzi, nell'intervista a Porta a porta. "Se noi aumentiamo l'Iva, se continuiamo a spremere, spremere, spremere non ce la facciamo - ha spiegato l'ex premier - ma non credo che Gentiloni voglia aumentare l'Iva. Per i tecnici dei ministeri l'aumento dell'iva è un evergreen. È facile fare i soldi così, ma così facciamo dei cittadini il bancomat dei politici". Secondo il candidato alla segreteria del Pd, il governo ha "la possibilità, nei propri numeri, di non far scattare le clausole di salvaguardia, di non aumentare le accise e le tasse. E, quando presenterà la manovra daremo una mano perché questo accada", ha promesso. "Tutti gli anni - ha poi sottolineato Renzi - l'Europa ci chiede un fracco di soldi. C'è un costante dialogo, per questo dico che bisogna difendere il governo italiano. Nel 2014, 2015 e 2016 avevamo circa 20 miliardi di clausole di salvaguardia da non far scattare. Io sono entrato a gomiti alti in Europa, ho litigato con Barroso, Juncker, Merkel e abbiamo ottenuto dei risultati". Sul taglio del cuneo fiscale, invece, ha aggiunto: "io ho qualche dubbio. La misura dei cinque punti nell'espierenza del governo Prodi non ha portato risultati. Ma se la vogliono fare... Io non l'ho fatta".