Accedi

Fermo pesca

Fermo pesca, firmato il decreto Castiglione: ecco cosa prevede. Il documento integrale

Tutto il calendario dell'arresto temporaneo
Roma, 26 Jul 2017 15:26:00
fonte: AGV NEWS/AGRICOLAE
E’ stato firmato, da quanto apprende AGRICOLAE, il decreto  Castiglione sul Fermo pesca. delle unità autorizzate all’esercizio dell’attività di pesca con il sistema a strascico (reti a strascico a divergenti, sfogliare rapidi, reti gemelle a divergenti) per l’anno 2017.

Questo il calendario del fermo:

-             da Trieste a Ancona è disposta l'interruzione temporanea obbligatoria delle attività di pesca per 42 giorni consecutivi dal 31 luglio al 10 settembre del corrente anno;

-             da San Benedetto del Tronto a Termoli è disposta l’interruzione temporanea dell’attività di pesca è disposta per 42 giorni consecutivi dal 28 agosto al 08 ottobre del corrente anno;

-             da Manfredonia a Bari è disposta l’interruzione temporanea dell’attività di pesca per 42 giorni consecutivi dal 31 luglio al 10 settembre del corrente anno per le imbarcazioni abilitate alla pesca costiera locale ed è disposta l’interruzione temporanea dell’attività di pesca per 30 giorni consecutivi dal 31 luglio al 29 agosto del corrente anno ai quali vanno aggiunti 10 giorni lavorativi di fermo per le imbarcazioni abilitate alla pesca costiera ravvicinata;

-             da Brindisi a Civitavecchia è disposta l'interruzione temporanea obbligatoria delle attività di pesca per 30 giorni consecutivi dall’11 settembre al 10 ottobre del corrente anno;

-             da Livorno a Imperia è disposta l'interruzione temporanea obbligatoria delle attività di pesca per 30 giorni consecutivi dal 02 ottobre al 31 ottobre del corrente anno.

-             per Sardegna e Sicilia il fermo sarà disposto con provvedimenti regionali e sarà di almeno 30 giorni, nel rispetto dei periodi di cui ai piani di gestione.

“Tra le novità rilevanti rispetto agli scorsi anni – spiega Castiglione - la divisione dell’areale Ionico-Tirreno e la disposizione di un fermo differenziato per caratteristiche delle imbarcazioni dell’areale ricompreso tra Manfredonia e Bari. L’Amministrazione accoglie le richieste delle imprese liguri/toscane per le quali dispone l’interruzione temporanea obbligatoria nel mese di ottobre e recepisce le richieste delle imprese operanti nel basso Adriatico ove incidono flotte pescherecce abilitate allo strascico con caratteristiche tecniche differenti tra loro. Invariate – conclude il Sottosegretario – restano invece, le misure tecniche e le misure tecniche successive, queste ultime, nel testo di quest’anno, vengono calendarizzare all’art. 4, comma 2. “

Da ricordare che per i marittimi imbarcati sulle unità che eseguono l’interruzione temporanea è prevista l’attivazione della misura sociale straordinaria di cui all'art. 1, comma 346, della Legge 232/2016 (stabilità 2016) che dispone, per il solo 2017 e nel limite di 11 milioni di euro, per ciascun lavoratore dipendente da impresa adibita alla pesca marittima, compresi i soci lavoratori delle cooperative della piccola pesca ex lege 250/58, il riconoscimento di un'indennità giornaliera onnicomprensiva pari a 30 euro, in caso di sospensione dal lavoro derivante da misure di arresto temporaneo.

Il decreto interministeriale è in via di adozione da parte del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con quello delle politiche agricole, alimentari e forestali e dell'economia e delle finanze.

Qui di seguito Agricolae riporta il decreto:

DECRETO FERMO PESCA