Accedi

Duplice omicidio

Moglie e marito uccisi. Confessano il figlio 16enne e un amico

Le vittime sono Salvatore Vincelli e Nunzia Di Gianni trovati con il cranio fracassato e un sacchetto di plastica in testa
Roma, 11 Jan 2017 13:49:00
fonte: ilVelino/AGV NEWS
Dopo una nottata di interrogatori, siamo a una svolta nelle indagini per la morte dei coniugi di Ferrara: il figlio sedicenne delle vittime e un suo amico – fermati con l’accusa di duplice omicidio – hanno confessato. Salvatore Vincelli e Nunzia Di Gianni, ristoratori di Pontelangorino (Ferrara), avevano il cranio fracassato e un sacchetto di plastica infilato sulla testa. Sarebbero stati colpiti dai ragazzi durante il sonno e poi spostati, lui in garage e lei in cucina. A trovare i corpi e a chiamare il 118 proprio il figlio sedicenne della coppia. La casa è stata trovata in ordine e non c’erano oggetti o soldi che mancavano. Non sono stati notati segni di scasso su porte o finestre. L’arma del delitto – poi rinvenuta insieme ai pigiami insanguinati - è un’ascia. Il movente non sarebbe economico, ma legato a contrasti familiari.