Accedi

Politica

Pd, Renzi: rilanciare gli ideali e i contenuti e restituire una speranza al Paese

L’ex premier apre la tre giorni al Lingotto. “Rivendico all’azione del governo di questi anni il tentativo di restituire il primato alla politica”
Roma, 10 Mar 2017 18:45:00
fonte: ilVelino/AGV NEWS
“Siamo qui a Torino per ripartire insieme per un’avventura straordinaria”. Spinge sull’acceleratore Matteo Renzi aprendo la kermesse al Lingotto di Torino che apre la sua corsa alla segreteria del Partito democratico. Si dice “fiero” di vedere una sala così gremita l’ex presidente del Consiglio che non si tira indietro nel ricordare la sconfitta nel referendum costituzionale di dicembre. “Dobbiamo ripartire dopo il brusco stop del referendum ma anche rispetto al post referendum – ha detto Renzi -. Sembra che qualcuno sogni di riportare indietro le lancette della storia. Ma noi abbiamo la responsabilità di fare tesoro degli errori, rilanciare sugli ideali e i contenuti e restituire una speranza al Paese. Ripartiamo dai luoghi che hanno segnato la nostra storia e tradizione”.

Parlando alla platea il segretario dimissionario dem spiega la “diversità” del suo partito. Un popolo che “non parla mai male degli altri ed il primo messaggio è per Orlando e Emiliano, a loro auguro buon lavoro e l’assicurazione che da parte nostra mai una polemica ad personam come quelle che abbiamo subito noi per settimane”. Poi Renzi ha parlato del suo esecutivo . “Rivendico all’azione del governo di questi anni il tentativo di restituire il primato alla politica” ha detto l’ex premier. E sul governo Gentiloni, Renzi ha ricordato di essere al Lingotto anche per sostenere l’esecutivo attualmente in carica. “Non siamo qui per far ripartire l’azione del governo che va avanti. Ieri è stato approvato il reddito di inclusione e la Camera ha approvato dopo qualche mese la prima forma di organizzazione di lavoro autonomo. L’Eni ha firmato un accordo straordinario con gli americani sul Mozambico e ieri mi ha telefonato il sindaco di Amatrice annunciandomi di che si farà il centro sportivo con 20 alunni necessari di cui sei fuori regione. Ho ancora la pelle d’oca. Per tutte queste cose siamo convintamente al fianco di Gentiloni”.