Accedi

Mafia

Mafia, legami tra gruppi siciliani e 'ndrine calabresi: misure cautelari per 25 persone

Sono ritenute responsabili di associazione a delinquere finalizzata al traffico e allo spaccio di stupefacenti con l'aggravante del metodo mafioso per agevolare il clan Cappello-Bonaccorsi
Roma, 05 Oct 2017 07:05:00
fonte: ilVelino/AGV NEWS
Su delega della Procura Distrettuale della Repubblica di Catania, la Polizia di Stato ha in corso di esecuzione in Sicilia e Calabria un’ordinanza applicativa di misure cautelari nei confronti di 25 persone ritenute responsabili, a vario titolo, dei reati di associazione per delinquere finalizzata al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione ai fini di spaccio delle medesime, con l’aggravante di avere commesso il fatto agendo con il metodo mafioso e al fine di agevolare le attività dell’associazione mafiosa riferibile al clan Cappello - Bonaccorsi. Le indagini condotte dalla Squadra Mobile di Catania hanno permesso di individuare l'esistenza di distinte organizzazioni criminali, operanti in diversi quartieri della città etnea e provincia, dedite all’attività di narcotraffico, con collegamenti con le ‘ndrine calabresi e gruppi palermitani e siracusani.