Accedi

Made in Italy

Made in Italy: a Kuala Lumpur presentazione del Cosmoprof Worldwide di Bologna

La fiera emiliana si terrà da 15 al 19 marzo 2018
Roma, 10 Oct 2017 10:57:00
fonte: ilVelino/AGV NEWS
L’Istituto per il Commercio Estero (ICE), in collaborazione con Bologna Fiere e Cosmetica Italia, con il supporto dell’agenzia malese per lo Sviluppo del Commercio Estero (Matrade), ha organizzato a Kuala Lumpur la presentazione della più importante fiera internazionale del mondo dell’industria cosmetica. Parliamo di Cosmoprof Worldwide Bologna che si terrà il prossimo anno dal 15 al 19 marzo nel capoluogo emiliano.

Cosmoprof è l’evento dedicato per l’Industria cosmetica, per professionisti e società commerciali, per promuovere l’import/export di prodotti cosmetici.

Fornisce un’analisi delle caratteristiche dei canali di distribuzione e delle esigenze dei consumatori, oltre ai cambiamenti in atto in entrambi nel mercato, fornendo alle aziende che mirano a espandere il loro business nei mercati europei e mondiali una migliore conoscenza del mercato internazionale.

Cosmoprof Worldwide Bologna è da 50 anni un format fieristico di eccellenza per l’industria cosmetica mondiale e per gli operatori della bellezza professionale a 360°.

L’intero quartiere fieristico di BolognaFiere è la superficie espositiva di Cosmoprof , dedicata ai diversi settori della bellezza: profumeria e cosmesi, naturale, packaging, macchinari, contoterzismo e materie prime, estetica e spa, capelli e unghie. A Bologna sono attesi oltre 50 partecipanti tra produttori, gestori di Spa, retailers, catene di distribuzione e importatori/distributori locali.

All’evento hanno preso parte l’ambasciatore d’Italia in Kuala Lumpur, Cristiano Maggipinto, il direttore dell’Ufficio ICE-Agenzia di Kuala Lumpur, Samuele Porsia, Mr. Abu Bakar Koyakutty, direttore Senior della Promozione Export e dell’Accesso al Mercato dell’agenzia Matrade, omologo locale dell’ICE. Mattia Miglio, International Marketing Manager presso Cosmoprof, seguita da Going Global with Matrade (Verso la Globalizzazione con Matrade).

In Malesia, all’interno di un contesto di generale crescita economica, l’industria cosmetica ha raggiunto risultati di tutto rilievo, Le vendite al dettaglio di prodotti cosmetici nel Paese ammontano a 1,73 miliardi di USD nel 2016, rispetto ai 1,64 miliardi di USD del 2015: un aumento del 5.6 per cento.

Lo skin care risulta essere la categoria più venduta nel paese asiatico, con un valore delle vendite al dettaglio di circa 563 milioni di USD, pari al 28.7 per cento del totale delle categorie nel mercato cosmetico.

Seguono i prodotti per la cura dei capelli a 278 milioni di USD (14.2 per cento del totale), i prodotti per l’igiene orale, a circa 238 milioni di USD (12.1 per cento) e la categoria bagno e doccia a 207.3 milioni di USD (10.6 per cento).

Si prevede che le vendite al dettaglio di cosmetici in Malesia continuino a crescere anche nei prossimi anni, registrando un aumento del +4.5 per cento nel 2017 e di circa il 21 per cento dal 2016 al 2021.

Acquisiranno sempre maggiore importanza i cosmetici naturali, i cosmetici che racchiudono benefici di varie categorie di prodotti, e i cosmetici halal (rispettosi della Sharia e quindi adatti alle esigenze dei consumatori musulmani).

Il valore delle esportazioni italiane di prodotti cosmetici verso la Malesia si è attestato a 8,1 milioni di euro nel 2016, ponendo il Paese asiatico al 57esimo posto a valore nel ranking dei Paesi per destinazione dell’export italiano di prodotti cosmetici nel mondo (su 177 paesi rilevati dall’Istat).

Particolarmente importanti le esportazioni di profumeria italiana, che annovera fra i marchi di rilievo nel mercato malesiano Prada, Versace e Bvulgari.

Le esportazioni italiane di profumeria alcolica verso la Malesia hanno costituito il 35 per cento del valore totale delle esportazioni italiane di cosmetici verso il Paese asiatico nel 2016, raggiungendo quota 2.8 milioni di euro: una crescita del 5 per cento rispetto al 2015.

Da notare anche il balzo del +780 per cento delle esportazioni italiane di prodotti per l’igiene orale nel 2016, balzo che le ha portate a quota 436 mila euro. Infine nel 2016, anche le importazioni italiane di prodotti cosmetici dalla Malesia sono aumentate, considerevolmente, raggiungendo quota 1,6 milioni di euro: un aumento del 326 per cento rispetto al 2015, che ha rafforzato il ruolo già di rilievo dell’Italia nel settore.