Accedi

Cronaca

Mafia, Caltanissetta: confiscati beni per 3,5 mln a due boss

Si tratta di 5 aziende, 3 immobili, 59 terreni, auto e numerosi rapporti bancari
Roma, 09 Oct 2017 07:05:00
fonte: ilVelino/AGV NEWS
La Direzione investigativa antimafia di Caltanissetta ha eseguito due decreti di confisca nei confronti di Carmelo Vella, 56 anni, di Gela, e di Nicolò Falcone, 68 anni, di Montedoro. I provvedimenti, emessi dal locale Tribunale - sezione misure di prevenzione -, riguardano beni mobili e immobili in provincia di Caltanissetta per un valore complessivo di oltre 3 milioni e mezzo di euro. Si tratta di 5 aziende, 3 immobili, 59 terreni, nonche' alcune auto e numerosi rapporti bancari. Carmelo Vella, piu' volte coinvolto in operazioni di polizia finalizzate alla repressione del fenomeno mafioso, e' indicato come vicino alla cosca gelese di Cosa nostra dei Rinzivillo. Nicolo' Falcone, cui e' stata applicata la misura della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel Comune di residenza per la durata di 2 anni, e' ritenuto "uomo d'onore e capo della famiglia mafiosa di Montedoro", nonche' persona ai vertici dell'associazione mafiosa Cosa nostra operante nella Provincia di Caltanissetta, capeggiata dal boss Giuseppe Madonia, detto "Piddu".