Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica

Giochi Mediterraneo, Lattanzio (M5s): Dopo ok Cdm a candidatura Taranto lavoriamo uniti per svolta economica

fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di onp

“La candidatura della città di Taranto come sede dei Giochi del Mediterraneo del 2025, confermata ieri dal consiglio dei ministri, è un’ottima notizia per la città e per l’intero Paese. Da questo appuntamento internazionale potremmo trarre enormi benefici, sia sul fronte del rilancio di Taranto come polo culturale di livello internazionale sia per le opportunità ulteriori che potrebbero arrivare in termini di valorizzazione delle bellezze naturali e riconversione economica. In Parlamento ci siamo battutto affinché quest’istanza avesse priorità e fosse fatta propria dai ministri competenti. Per questo ringraziamo il governo e in particolare il ministro per il Sud Barbara Lezzi per aver voluto tenacemente e costruito le condizioni per la presentazione della candidatura”. Lo afferma il capogruppo del MoVimento 5 Stelle in commissione Cultura alla Camera Paolo Lattanzio.

“Il MoVimento 5 Stelle valuta approfonditamente la qualità e la sostenibilità sociale e ambientale delle opere e delle candidature ai grandi eventi. Nel caso di Taranto, unica candidatura italiana, la valutazione è stata positiva, abbiamo lavorato per costruire la candidatura e ora finalmente per formalizzata. Sta ora alla città e al sistema Paese lavorare sodo e cooperare per il suo successo: una kermesse come quella dei Giochi dei Mediterraneo può rappresentare l’imprimatur su una nuova immagine della città, che non sarà più identificata con l’ingombrante presenza dell’ex Ilva ma con il suo meraviglioso patrimonio archeologico e culturale, le opportunità legate al mare, gli impianti sportivi, il nuovo Tecnopolo in via di realizzazione e la tradizione gastronomica. Il MoVimento 5 Stelle metterà tutte le sue energie per raggiungere l’obiettivo, nella consapevolezza che il 2025 potrebbe essere l’anno di una vetrina globale che determinerà una svolta per l’economia e la storia della città” conclude il deputato del MoVimento 5 stelle.