Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri

Regno Unito, meglio una Brexit anticipata e senza accordi

Raab: creerebbe condizioni negoziali libere da un eccesso di pressione
fonte: AGV /SPUTNIK
di onp

Il neo nominato segretario agli Esteri britannico Dominic Raab ha dichiarato che Londra avrebbe maggiori possibilità di raggiungere un “buon affare” con Bruxelles se il Regno Unito lascia l’Unione europea prima della scadenza e senza un accordo poiché questo creerebbe condizioni negoziali libere da un eccesso di pressione da parte del blocco.

Mercoledì, nel suo primo discorso da Primo Ministro, Boris Johnson ha affermato che il suo Paese lascerà l’Unione Europea entro la scadenza del 31 ottobre. Ha anche aggiunto che mentre Londra si adopererebbe per garantire un nuovo e “migliore” accordo con Bruxelles, i preparativi per una potenziale Brexit senza accordi sarebbero necessari se “Bruxelles rifiuta ulteriori negoziati”. Johnson ha dichiarato a giugno che le possibilità di Brexit senza accordo erano un “milione contro uno”.

”In realtà penso che le prospettive di ripristino e di ottenere un buon affare per il Regno Unito saranno più facili dopo la Brexit. Saremo meno soggetti a richieste e dettami unilaterali dell’Unione Europea come oggi “, ha detto Raab alla Radio BBC in un’intervista. Raab ha osservato che lo scenario del non-affare aiuterebbe Londra a negoziare un accordo di libero scambio con il blocco e risolvere le questioni ardenti come il backstop irlandese poiché Bruxelles sarebbe responsabile del risultato del no-deal.

I cittadini britannici hanno votato per lasciare l’Unione Europea nel 2016. La Brexit era inizialmente prevista per fine marzo, ma i legislatori britannici non sono riusciti ad approvare l’accordo concordato da Londra e Bruxelles, quindi la scadenza è stata spostata al 31 ottobre. È stato a causa di questo fallimento che il predecessore di Johnson, Theresa May, ha deciso di dimettersi. Johnson, un appassionato Brexiteer ed ex segretario agli esteri, ha assunto la carica di primo ministro la scorsa settimana dopo aver vinto il voto di leadership conservatore.

UK More Likely to Negotiate ‘Good Deal’ With EU After No-Deal Brexit – Newly appointed UK Foreign Secretary Dominic Raab said on Monday that London would have better chances of striking a “good deal” with Brussels if the United Kingdom leaves the European Union before the deadline and without a deal since this would create negotiating conditions that are free of excess pressure from the bloc.

In his first speech as prime minister on Wednesday, Boris Johnson said that his country would leave the European Union by the October 31 deadline. He also added that while London would work to secure a new and “better” deal with Brussels, preparations for a potential no-deal Brexit would be necessary if “Brussels refuses any further to negotiate.” Johnson said in June that the chances for no-deal Brexit were a “million-to-one against.”

”I actually think that the prospects of reverting and getting a good deal for the United Kingdom will be easier after we leave, if that is the case. And the reason being is we will do as an independent third country and will be less subject to the demands and unilateral dictates of the European Union as we are now,” Raab told the BBC Radio in an interview. Raab noted that the no-deal scenario would help London negotiate a free trade agreement with the bloc and settle such burning issues as the Irish backstop since Brussels would be responsible for the no-deal outcome.

UK citizens voted to leave the European Union in 2016. Brexit was originally scheduled for late March, but UK lawmakers failed to endorse the deal agreed upon by London and Brussels, so the deadline was moved to October 31. It was because of this failure that Johnson’s predecessor, Theresa May, decided to step down. Johnson, an avid Brexiteer and former foreign secretary, took over as prime minister last week after winning the Conservative leadership vote.

Notizie correlate