Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Economia, Infocamere

Startup innovative oltre quota 10 mila

Impiegano 60mila persone. In Lombardia il 25,5% delle aziende. Ma la regione con la maggiore densità di imprese innovative è il Trentino-Alto Adige.
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di glv

Al 30 giugno 2019 – spiega l’analisi frutto della collaborazione tra Mise e InfoCamere, con il supporto del sistema delle Camere di Commercio (Unioncamere) – in Italia si contano 10.426 startup innovative, il 2,8% di tutte le società di capitali di recente costituzione. La Lombardia ospita poco più di un quarto di tutte le startup italiane (25,5%). La sola provincia di Milano, con 1.860, rappresenta il 17,8% della popolazione, più di qualsiasi altra regione: solo il Lazio supera quota mille, in gran parte localizzate a Roma (1.012, 10% nazionale). Tuttavia, la regione con la maggiore densità di imprese innovative è il Trentino-Alto Adige, dove il 5,5% di tutte le società costituite negli ultimi 5 anni è una startup.


Le startup innovative impiegano complessivamente 60mila persone, almeno 45mila delle quali sono soci di capitale dell’azienda. Elevata la rappresentazione di imprese fondate da under-35 (circa il 20% del totale), mentre risultano sottorappresentate le imprese femminili: 13,5%, contro un 22% registrato nel complesso delle società di capitali. Fatturato: le startup innovative sono soprattutto micro-imprese, registrando un valore della produzione medio inferiore ai 150mila euro. Ciò è anche dovuto al ricambio costante cui è soggetta questa popolazione: per definizione, le imprese “best-performer”, più consolidate per età e fatturato, tendono progressivamente a perdere lo status di startup innovativa.


Come fisiologico, le startup innovative mostrano un’incidenza più elevata della media di società in perdita (55% contro 34% complessivo). Tuttavia, le società in utile mostrano valori particolarmente positivi in termini di redditività (ROI, ROE) e valore aggiunto. Inoltre, le startup innovative presentano un tasso di immobilizzazioni – uno dei principali indicatori della propensione a investire delle aziende – di ben sei volte più elevato rispetto alle altre aziende comparabili.