Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Economia

Bce lascia tassi invariati fino a metà 2020

Via libera del Consiglio direttivo alla designazione di Christine Lagarde per la successione a Mario Draghi.
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di glv

Nella riunione odierna il Consiglio direttivo della Banca centrale europea (Bce) ha deciso che i tassi di interesse sulle operazioni di rifinanziamento principali, sulle operazioni di rifinanziamento marginale e sui depositi presso la banca centrale rimarranno invariati rispettivamente allo 0,00%, allo 0,25% e al −0,40%. Il Consiglio direttivo si attende che i tassi di interesse di riferimento della Bce si mantengano su livelli pari o inferiori a quelli attuali almeno fino a tutta la prima metà del 2020 e in ogni caso finché sarà necessario per assicurare che l’inflazione continui stabilmente a convergere verso il valore perseguito nel medio termine. Lo scrive una nota della Banca centrale europea.


Il Consiglio direttivo – si legge ancora – intende continuare a reinvestire, integralmente, il capitale rimborsato sui titoli in scadenza nel quadro del programma di acquisto di attività per un prolungato periodo di tempo successivamente alla data in cui inizierà a innalzare i tassi di interesse di riferimento della BCE, e in ogni caso finché sarà necessario per mantenere condizioni di liquidità favorevoli e un ampio grado di accomodamento monetario.


Il Consiglio direttivo non ha sollevato obiezioni riguardo alla designazione della candidata proposta, Christine Lagarde, per la successione di Mario Draghi in quanto persona di riconosciuta levatura ed esperienza professionale nel settore monetario o bancario.