Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica

Franceschini apre la porta Pd ai 5Stelle, Di Maio la chiude

Il leader pentastellato chiude sul nascere la discussione sull’alleanza col Nazareno: “Noi siamo orgogliosamente diversi da tutti gli altri”.
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di glv

Non sono solo i renziani a rispedire al mittente l’apertura al Movimento 5 Stelle fatta stamane da Dario Franceschini sul Corriere della Sera. L’ex segretario Dem afferma che i 5 Stelle “sono diversi dalla Lega. Insieme possiamo difendere certi valori”. Ma non la pensa allo stesso modo Luigi Di Maio. “I media ogni giorno provano ad accostarci alle altre forze politiche – scrive il vicepremier in un post su Facebook -. Ormai è diventato l’hobby di molti commentatori e pseudo analisti politici. Perché lo fanno? Per mettere zizzania. Ci provocano in tutti i modi, ma forse non hanno ancora capito una cosa: noi siamo orgogliosamente diversi da tutti gli altri. E lo abbiamo dimostrato in questi anni con i fatti. Ultimamente i giornali non fanno altro che scrivere di un’alleanza tra Pd e MoVimento in procinto di decollare. A giorni alterni anche esponenti di spessore del Partito democratico provano ad aprire al MoVimento, ad esempio oggi lo fa Dario Franceschini con un’intervista rilasciata al Corriere. Quanta fantasia!”

Quindi la stoccata finale al Pd:“Lo ribadiamo ancora una volta – chiosa Di Maio -. Noi siamo orgogliosamente diversi dal Pd e non vogliamo avere nulla a che fare con un partito che invece di supportare la nostra battaglia di civiltà nei confronti dei cittadini, ha saputo criticare il reddito di cittadinanza e oggi sta facendo le barricate contro il salario minimo. Noi siamo profondamente diversi da questi individui che hanno tradito la fiducia degli italiani!”