Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica

Fondi russi, Calenda: Chiesta commissione di inchiesta Ue

Attesa per l'intervento al Senato di Conte il 24 luglio
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di redazione

Occhi puntati sul Senato dove il 24 luglio in aula è atteso il presidente Giuseppe Conte per riferire della vicenda della presunta trattativa sui fondi russi alla Lega, mentre il vicepremier Matteo Salvini non ha dato la sua disponibilità di chiarire in Parlamento come chiesto a gran voce dal Pd, tagliando corto: “non vado in aula a parlare di fantasie”. “Questa vicenda della Russia è stata durissima per come è stata percepita qui al Parlamento Europeo. Siccome non è l’unico caso, abbiamo chiesto al gruppo S&D, che la proporrà, l’istituzione di una commissione speciale per analizzare le influenze russe e di altre potenze straniere sulle elezioni europee. La Lega su questo tema è in grande difficoltà” ha detto l’eurodeputato Carlo Calenda che rivela come la questione potrebbe presto fare un salto di qualità addirittura fuori dei confini italiani. Intanto ieri è stato iscritto nel registro degli indagati anche l’avvocato Gianluca Meranda presente insieme a Gianluca Savoini (per il quale i magistrati di Milano ipotizzano il reato di corruzione internazionale), all’hotel Metropol di Mosca come si è saputo da un audio pubblicato con molti mesi di distanza dal sito BuzzFeed. Anche il Copasir ha messo l’intera vicenda sotto la sua lente di ingrandimento.