Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica

Salvini: “Proiettili e minacce non mi spaventano”

Intercettato un plico contenente un proiettile calibro 22 indirizzato al “Ministro duce”
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di onp

“Proiettili e minacce non mi spaventano, anche oggi al lavoro per il bene e la sicurezza degli Italiani. Ma che rabbia certe cose…”, così su Twitter il leader della Lega e vicepremier Matteo Salvini dopo che un plico anonimo contenente un proiettile calibro 22 diretto a lui è stato intercettato al centro meccanografico di Poste Italiane di Sesto Fiorentino. Sulla busta l’indirizzo composto con ritagli di giornale dove si legge: “Ministro duce, Matteo Salvini, Camera, Roma”. “Oltre 100 minacce di violenza e di morte contro di me da quando sono ministro. Evidentemente le parole di odio di certa sinistra convincono certe menti malate, ma sicuramente non mi fanno paura – scrive ancora Salvini -. Anzi, mi danno ancora più forza e voglia di combattere criminali di ogni genere”.

Ma non finisce qui. Un post di Salvini delle 17.30 circa denuncia: “Terrorista rosso, condannato per omicidio, oggi mi insulta e minaccia… Strano Paese l’Italia”. Si riferisce a Enrico Galmozzi, fondatore dell’organizzazione armata di estrema sinistra denominata Prima Linea, che sui social gli ha intimato di abbassare la testa dicendogli che gli è andata bene perché una volta i proiettili “li consegnavamo di persona”.

Intanto, solidarietà è stata manifestata da tutti, maggioranza ed opposizione, al vicepremier.

Notizie correlate