Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri

Afghanistan: Kabul saluta l’intenzione di Mosca di promuovere la pace nel paese

Vladimir Putin ha auspicato l'apertura di un dialogo che coinvolga tutte le forze politiche e pubbliche del paese
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di der

Il ministero degli Esteri afgano saluta la dichiarazione del presidente russo Vladimir Putin sull’intenzione di Mosca di promuovere una risoluzione pacifica della situazione nel paese in guerra: Lo ha detto a Sputnik il portavoce ministeriale Sibghatullah Ahmadi. Ieri il presidente Putin ha detto che la Russia vuole vedere concluso il conflitto armato decennale in Afghanistan e ha chiesto un dialogo inclusivo che coinvolga tutte le forze politiche e pubbliche del paese. Il presidente ha anche sottolineato che Mosca stava aiutando a creare uno stato afgano pacifico e indipendente, libero dal terrorismo e dal crimine contro la droga.

”Apprezziamo tutti gli sforzi compiuti per fermare le ostilità e stabilire la pace in Afghanistan, e anche l’ultima dichiarazione del Presidente Putin”, ha detto Ahmadi. Kabul ha sottolineato che sperava che Mosca avrebbe intensificato i suoi sforzi nel ripristinare la pace in Afghanistan. Ahmadi ha aggiunto che Kabul voleva anche che il movimento dei talebani fosse incluso e che combattere non era la soluzione: “deve sedere al tavolo dei negoziati con il governo e il popolo dell’Afghanistan e unirsi al processo di pace”.

Il governo afghano ha combattuto il movimento dei talebani per quasi due decenni e allo stesso tempo ha cercato di eliminare il gruppo terrorista dello Stato islamico (messo al bando in Russia) da quando ha iniziato a operare in Afghanistan nel 2015. Il movimento talebano e le autorità afghane non hanno ancora tenuto colloqui diretti, sebbene i talebani abbiano negoziato con gli Stati Uniti. Mosca, nel frattempo, ha fornito una piattaforma per i colloqui intra-afghani, che è stata utilizzata per due incontri da febbraio. Una delegazione talebana ha partecipato a ciascuna di esse. Ai colloqui hanno partecipato anche importanti politici afghani, tra cui l’ex presidente Hamid Karzai.

The Afghan Foreign Ministry hails Russian President Vladimir Putin’s statement about Moscow’s intention to promote a peaceful resolution to the situation in the embattled country, ministerial spokesman Sibghatullah Ahmadi told Sputnik. On Wednesday, Putin said Russia wanted to see the decades-long armed conflict in Afghanistan end and called for an inclusive dialogue involving all public and political forces of the country. The president also stressed that Moscow was helping establish a peaceful and independent Afghan state free of terrorism and drug crime.

”We appreciate all the efforts that are being made to stop the hostilities and to establish peace in Afghanistan. We also hail President Putin’s latest statement,” Ahmadi said. He stressed that Kabul was hoping that Moscow would enhance its efforts in restoring peace to Afghanistan. Ahmadi added that Kabul also wanted the Taliban movement to understand that fighting was not the solution and “that they should sit at the negotiating table with the government and the people of Afghanistan and join the peace process”.

The Afghan government have been fighting the Taliban movement for almost two decades while at the same time trying to eliminate the Islamic State terrorist group (banned in Russia) since it began operating in Afghanistan in 2015. The Taliban movement and the Afghan authorities have not held direct talks yet, although the Taliban have negotiated with the United States. Moscow has, meanwhile, provided a platform for intra-Afghan talks, which has been used for two meetings since February. A Taliban delegation attended each one. The talks have also been attended by prominent Afghan politicians, including former President Hamid Karzai.