Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica

Ue, Moscovici: Procedura giustificata. Le regole sono regole e i conti devono tornare

Tria: "Non ci saranno documenti nuovi da far uscire ma dobbiamo dimostrare quello che stiamo facendo”
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione

“Accolgo con favore gli impegni di Tria e Conte, so che agiscono in buona fede e con buona volontà per un accordo, ma ci servono più dati, più impegni, fatti, e misure necessarie, perché alla fine le regole sono regole e i conti devono tornare”. Parole nette del Commissario agli affari economici Moscovici. Che aggiunge: “E’ in questo spirito che dobbiamo avere scambi con le autorità italiane, in questo momento una procedura è giustificata, vogliamo evitarla, ma per farlo dobbiamo assicurare che le regole siano rispettate nel 2019 e 2020″, ha aggiunto. Insomma l’Italia rimane sotto stretta sorveglianza e il commissariamento dell’economia nazionale è ancora un’ipotesi concreta. E questo nonostante il nostro ministro dell’Economia lamenti pochi margini di operatività per convincere Bruxelles. “Siamo a metà anno – ha spiegato Giovanni Tria – non ci saranno documenti nuovi da far uscire ma dobbiamo dimostrare quello che stiamo facendo”. A ribadire che l’Europa si aspetta di più dal governo gialloverde le parole eloquenti di Mario Centemo, Presidente dell’Eurogruppo: “Abbiamo ascoltato le proposte della Commissione Ue sull’Italia e sosteniamo la richiesta di prendere le misure necessarie per rispettare le regole di bilancio”.

Notizie correlate