Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica

Sblocca-cantieri: Ok definitivo della Camera

Nel testo deroghe al codice degli appalti per accelerare l'esecuzione di opere pubbliche
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione

Via libera della Camera dei deputati al cosiddetto decreto sblocca-cantieri. L’aula di Montecitorio ha infatti approvato con 259 voti favorevoli, 75 contrari e 45 astenuti il provvedimento che punta snellire le procedure burocratiche per gli appalti pubblici. Tra le norme inserite nel testo l’innalzamento della soglia (dal 30% al 40%) dell’importo complessivo che  può essere subappaltato.

Prevista anche una sospensione temporanea (fino al 20 dicembre 2020) dell’obbligo per i comuni capoluogo di indire gare attraverso stazioni appaltanti. Due anni di sospensione anche per il divieto (previsto nel codice degli appalti) di affidare alla stessa ditta progettazione ed esecuzione dei lavori.

Se l’importo dei lavori da appaltare non supera i 150 milioni di euro si potrà affidarli direttamente dopo aver consultato tre preventivi. Se l’ammontare è fra i 150 mila e i 350 mila euro sarà possibile la procedura negoziata con almeno 10 operatori coinvolti, che passano a 15 se l’importo sale fino a 1 milione di euro. Inserita anche una norma sulle concessioni autostradali: il funzionario che le revoca anticipatamente non rischierà  più di essere accusato di colpa grave. A decidere sarà la Corte dei Conti.

Spostato poi dal 15 maggio al 10 luglio il termine per inizio lavori per i piccoli comuni che abbiano avviato la progettazione per gli investimenti per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici. Stanziati anche 160 milioni per l’installazione di telecamere nelle scuole dell’infanzia statali e paritarie e nelle strutture socio-sanitarie e socio-assistenziali.

Per gli interventi infrastrutturali ritenuti prioritari il governo potrà nominare uno o più commissari straordinari che potranno agire in deroga alle legge in materia di contratti pubblici. Probabile che la norma venga subito applicata al completamento del Mose e per il Gran Sasso.

Istituito anche un sistema di comunicazione di emergenza per tutte le calamità: It-alert. Invierà in tempo reale messaggi a tutti i telefonini presenti nelle aree coinvolte. Dal primo gennaio 2020, la società Sport e Salute (l’ex Coni servizi) diventerà centrale di committenza per gli appalti pubblici riguardanti la politica pubblica sportiva. Creata poi una società che avrà lo scopo di accelerare la cantierizzazione delle opere pubbliche.

Notizie correlate