Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica

Governo, Calenda (Pd): Non dura, hanno l’economia e la finanza completamente fuori controllo

“Questo è un esecutivo di facebook, è come se fosse uno spettacolo improvvisato"
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione

“Non dura, hanno l’economia e la finanza completamente fuori controllo, e hanno una gestione delle crisi industriali disastrosa. Penso che a settembre la butteranno in caciara”. Lo ha detto l’ex ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda nel corso della trasmissione “Circo Massimo” su Radio Capital. “Di Maio- ha aggiunto Calenda – non ha capito che la Lega sceglierà il momento più propizio per far saltare il tavolo. Secondo me faranno la crisi a settembre, non riusciranno a fare la manovra. O una crisi a luglio e il voto a settembre. Il governo cercherà di fuggire dalle responsabilità, magari con un esercizio provvisorio o un possibile governo tecnico, che sarebbe una sciagura”.

“La realtà sta per colpire – continua l’ex ministro -. Sono partiti l’anno scorso festeggiando il boom economico, l’anno bellissimo, poi sono tornati indietro sul deficit… la navigazione è a vista dal primo giorno. Questo è un governo di facebook, è come se fosse uno spettacolo improvvisato”. Il leader di “Siamo europei” ha anche parlato di Alitalia. “Sono dei matti. E mi sento anche responsabile – ha detto -. Quando decidemmo di dare il prestito ponte per portarla alla vendita a Lufthansa, che era l’unico partner serio, lo decidemmo perché sarebbe costato tantissimo farla fallire. Ma, visto come stanno andando le cose, tornando indietro lascerei gli aerei a terra e la farei fallire”.

”Butteremo – aggiunge – altri miliardi di euro in una compagnia che così com’è non può essere competitiva. E’ insensato rimanere attaccati al sogno della grande compagnia di bandiera. Quel treno è passato. Già oggi le grandi compagnie di bandiera hanno difficoltà a difendersi dalle low cost, l’idea di poterlo fare con Lotito è risibile. Così come la buffonata di parlare di Atlantia, che prima volevano revocargli la concessione autostradale in un quarto d’ora, concessione che sta sempre lì, e ora vogliono dargli Alitalia. Boh…”.

Calenda definisce poi “un altro condono” la “pace fiscale” sulle cassette di sicurezza proposta da Matteo Salvini. “Anche noi pensammo di farlo – confessa – ma è’ complicato distinguere quello che è eventuale riciclaggio e quelli che sono soldi messi via, quindi abbandonammo l’idea, a mio avviso giustamente”.

Notizie correlate