Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica

Ballottaggi, Gentiloni: Si torna al bipolarismo, ma non sarà più quello di una volta

"Il Pd non è autosufficiente, ma il nazionalismo estremista di Salvini può diventare un limite"
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Red/Fch

“Si torna al bipolarismo, ma non sarà più quello di una volta”. Così l’ex premier Paolo Gentiloni commenta su Facebook l’esito dei ballottaggi nelle elezioni amministrative. “Il verdetto delle elezioni comunali – scrive il Presidente del PD – non poteva essere più chiaro: la competizione è stata tra coalizioni di centrodestra e centrosinistra. Un’avanzata leghista c’è stata, ma niente a che vedere con un’ondata travolgente. Sindaci Pd o sostenuti dal Pd sono stati eletti nella maggioranza delle città in cui si è votato. Niente male per un partito dato per morto solo pochi mesi fa e in un paese che Salvini descrive come fosse suo. Del resto perfino nel proporzionale puro delle europee è risultato evidente il declino del terzo polo M5s”.


“Centrodestra contro centrosinistra, dunque. Come ai vecchi tempi? No, quasi tutto è cambiato”- spiega Gentiloni – . “Per noi , che dobbiamo promuovere una coalizione competitiva senza che ciò sia reso inevitabile da un sistema maggioritario che non c’è più e senza che sia facilitato dall’esistenza di forze e culture politiche che aspettano di essere coalizzate. Il Pd non è autosufficiente, ma la coalizione nazionale che lo affiancherà non è già pronta. Ma tutto è cambiato anche per il centrodestra. La prevalenza del nazionalismo estremista di Salvini che oggi appare un grande vantaggio può tradursi nel giro di pochi mesi in un limite o perfino in un ostacolo per un centrodestra largo e vincente. La direzione di marcia è comunque chiara: promuovere una coalizione ampia partendo dall’opposizione al governo nazional populista e dalle nostre idee per l’Italia di domani. E intanto rinnovare e rafforzare il Pd, che come mostrano molte città può contendere alla Lega il ruolo di primo partito”.

Notizie correlate