Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Economia

Fca, Elkann: Irragionevole proseguire trattative con Renault

"Abbiamo interrotto il dialogo con un obiettivo in mente: proteggere gli interessi della società e di coloro che ci lavorano”
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di gat

“Ci vuole coraggio per iniziare un dialogo come abbiamo fatto noi. Quando però diventa chiaro che le conversazioni sono state portate fino al punto oltre il quale diventa irragionevole spingersi, è necessario essere altrettanto coraggiosi per interromperle e ritornare immediatamente all’importante lavoro che abbiamo da fare”. Così John Elkann, presidente di Fca, in una lettera inviata ai dipendenti del gruppo all’indomani della retromarcia nell’operazione Renault. “Ora però, so che siete d’accordo con me, è tempo di concentrarci sugli obiettivi che ci siamo posti per quest’anno”, aggiunge Elkann.

Dopo due giorni di tentennamento, il Cda della Renault non è riuscito a sciogliere le riserve sull’alleanza con il Lingotto che alla fine ha deciso di interrompere le trattative. Fca ha ritirato la sua offerta di integrazione da 33 miliardi di euro perché, ha fatto sapere in una nota, “non vi sono attualmente in Francia le condizioni politiche perché una simile fusione proceda con successo”.

“La decisone di iniziare queste conversazioni con Groupe Renault e’ stata corretta, una decisione che abbiamo preso dopo esserci preparati su tutti i fronti”, ricorda Elkann. “L’ampio consenso che ha ricevuto e’ stato un chiaro segnale che il nostro tempismo, cosi’ come l’equilibrio di cio’ che abbiamo proposto, erano corretti. La scelta di interrompere il dialogo non e’ stata presa con leggerezza ma con un obiettivo in mente: la protezione degli interessi della nostra societa’ e di coloro che lavorano qui, tenendo chiaramente in considerazione tutti i nostri stakeholder”.

”Continueremo a essere aperti a opportunità di ogni tipo che offrano la possibilità di rafforzare e accelerare la realizzazione di questa strategia e la creazione di valore -conclude Elkann -. Ora però, so che siete d’accordo con me, è tempo di concentrarci sugli obiettivi che ci siamo posti per quest’anno”.