Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica

Sicurezza stradale, M5S: con decreto salva motociclisti continuiamo a tutelare utenti vulnerabili

fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di cos

“Sin dal nostro approdo al Governo il Mit, nella figura del ministro Toninelli, si è attivato per riammodernare e mettere in sicurezza tutte le infrastrutture nazionali e questa è anche la strada seguita dal nostro lavoro parlamentare. Ne è un esempio la proposta di legge per la modifica del Codice della Strada che a breve approderà in Aula a Montecitorio e che, tra le altre cose, mira a tutelare gli utenti vulnerabili, come pedoni, ciclisti e motociclisti. Per quest’ultimi c’è un’ulteriore buona notizia: è stato appena registrato alla Corte dei Conti il decreto cosiddetto “salva motociclisti”, che dunque entrerà in vigore a breve. Una norma fondamentale se pensiamo che il nostro Paese detiene il primato in Europa per tasso di motorizzazione di veicoli a due ruote: la misura prevede l’obbligo di installare specifiche barriere protettive per l’incolumità di scooteristi e motociclisti”. Così in una nota i portavoce del MoVimento 5 Stelle in commissione Trasporti alla Camera.


“La sicurezza delle barriere spartitraffico sulle strade italiane è un tema balzato prepotentemente alle cronache nei giorni scorsi con il sequestro delle barriere di 12 viadotti della A16 Napoli-Canosa e il ciclo di ispezioni annunciato da Anas sui 6.000 Km della Rete transeuropea nazionale. Per il MoVimento 5 Stelle rappresenta una battaglia storica e, anche questa volta, dimostriamo che con il duro lavoro, il senso di responsabilità e l’umiltà si possono portare a termine provvedimenti utili per i cittadini.

Grazie a questo decreto, facciamo un passo in avanti importante, facendo dell’Italia uno dei pochissimi Paesi europei ad adottare queste particolari barriere protettive che, per le loro specifiche tecniche, sono in grado di mitigare gli effetti dell’urto di un motociclista sul guardrail. Uno strumento che dovrà essere adottato sia su tratti stradali esistenti e particolarmente pericolosi che sulle tratte di nuova costruzione. Un’ulteriore sicurezza in più per le persone che percorrono tutti i giorni le strade italiane”, concludono i deputati pentastellati.