Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica

Riforme, Martina: “Sfidiamo la maggioranza. Una sola Camera con 500 parlamentari”

"Così faremmo una vera innovazione che andrebbe a toccare il punto fondamentale: superare il bicameralismo perfetto"
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di cos

“Rilanceremo a Cinque stelle e Lega la sfida del cambiamento: volete davvero discutere di come si modernizza il Parlamento? Accettate di discutere l’emendamento che abbiamo già depositato dove proponiamo una sola Camera eletta direttamente dai cittadini, che vota la fiducia al governo”. Così l’ex segretario e deputato del Partito democratico Maurizio Martina, in una intervista al Corriere della Sera.



“Una Camera – prosegue Martina – di 500 parlamentari, anziché i 600 proposti da loro. Così faremmo una vera innovazione che andrebbe a toccare il punto fondamentale: superare il bicameralismo perfetto. Respingere in premessa la nostra proposta di confronto, sarebbe una forzatura inaccettabile. Significherebbe non consentire un libero dibattito in cui si discutono anche le proposte della minoranza. Se questo avvenisse chiederemmo conto alla presidenza della Camera del perché di tale tale inammissibilità”.



“Io spero – aggiunge l’ex segretario del Pd- che ci sia ancora il margine per discutere nel merito. Toccare i numeri del Parlamento senza toccare le sue reali funzioni non è una riforma. È una proposta che rischia di cambiare poco e male. Perciò noi terremo il punto e chiederemo a Fico di ammettere il nostro emendamento, senza rifugiarsi dietro dichiarazioni di inammissibilità che non stanno né in cielo né in terra. Se non accadesse questo saremo probabilmente dopo saremmo costretti a ricorrere alla Corte anche come singoli parlamentari perché viene lesa in radice la possibilità di intervento del singolo parlamentare nel percorso legislativo”.