Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica, 1 maggio

Per Mattarella tasse sul lavoro tra le più alte: “Intervenire su leva fiscale”

Al Quirinale il capo dello Stato ha esortato a non trascurare il peso del debito. Di Maio: lavoro priorità del governo. Corte dei sindacati a Bologna, Concertone a Roma e tensioni con i No Tav a Torino.
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di asp

Primo maggio in piazza in tutta Italia per celebrare la Festa dei lavoratori. Tra gli appuntamenti della giornata, oltre ai tradizionali concerti in piazza, le celebrazioni al Quirinale con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ha consegnato le Stelle al Merito del Lavoro insieme al ministro dello Sviluppo economico Luigi Di Maio e i cortei dei sindacati.
Di Maio ha parlato di lavoro come “priorità del nostro governo ed è la vera emergenza del nostro Paese”. Lo “sforzo principale” dell’Esecutivo Conte sarà quello di “creare lavoro stabile”. Nei prossimi mesi – ha annunciato poi il ministro del Lavoro – “lavoreremo al taglio del cuneo, in vista della prossima legge di bilancio”. Poi la promessa: “Spero sia l’ultimo primo maggio in cui in Italia non c’é il salario minimo orario”. Un richiamo a ridurre il carico fiscale sul lavoro anche nelle parole del capo dello Stato, che ha sollecitato “strumenti adeguati per guidare il cambiamento a favore della società, compresa la leva fiscale, visto che le tasse sui redditi da lavoro in Italia sono tra le più alte dei Paesi sviluppati”. “Senza lavoro – ha aggiunto – rimane incompiuto il diritto stesso di cittadinanza, la dignità dell’individuo ne rimane mortificata, la solidarietà sociale e la stessa possibilità di sviluppo della società ne rimangono compromesse”. Ciò senza trascurare, ha concluso il capo dello Stato “il peso obiettivo del debito pubblico, che impone cura e attenzioni particolari per rafforzare la fiducia degli investitori, per tutelare il risparmio degli italiani, per tenere in equilibrio programmi di spesa e finanziamenti realistici”.


Per il resto manifestazione nazionale dei sindacati, in Piazza Maggiore a Bologna, che aveva come slogan “La nostra Europa: lavoro, diritti, stato sociale”, Concertone di Roma con omaggio a Battiato e a Torino, il corteo del Primo Maggio, aperto da una delegazione Anpi, ha visto qualche momento di tensione quando la Polizia ha caricato un gruppo di No Tav che cercava di raggiungere la testa del corteo.