Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Cronaca, Roma

Criminalità, blitz contro Casamonica, Spada e i Di Silvio a Roma

Salvini: Nessuna tregua ai criminali. Raggi: Grazie a Carabinieri e Procura
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di asp

Blitz dei carabinieri contro presunti appartenenti al ‘clan’ Casamonica da parte dei militari del Comando provinciale di Roma che stanno eseguendo in queste ore 23 misure cautelari, emesse dal gip di Roma su richiesta della procura di Roma, nei confronti di appartenenti alle famiglie Casamonica, Spada e Di Silvio, tra cui 7 donne. “Altra operazione contro i Casamonica, gli Spada e i Di Silvio: i carabinieri hanno arrestato 24 persone (tra cui 7 donne) con l’accusa di estorsione, usura, spaccio, intestazione fittizia di beni. Tutti commessi con l’aggravante del metodo mafioso. Non solo: presto sarò ad Anzio, per restituire una villetta confiscata ai cittadini. Grazie a forze dell’ordine e inquirenti, nessuna tregua ai criminali”, ha scritto in una nota il ministro dell’Interno, Matteo Salvini.

“Arrestati 23 esponenti dei clan Casamonica, Spada e Di Silvio. Grazie al Comando Provinciale dei Carabinieri e ai giudici della Procura di Roma. #NonAbbassiamoLoSguardo #SottoAttacco”, ha scritto su Twitter la sindaca di Roma, Virginia Raggi.

”Anche oggi buone notizie grazie al lavoro delle forze dell’ordine. In queste ore è in corso l’esecuzione di ventitré misure cautelari contro gli esponenti dei clan dei Casamonica, Spada e Di Silvio”, ha invece commentato il sottosegretario all’Interno del M5s Carlo Sibilia. “Un ulteriore passo avanti dello Stato nella lotta alla criminalità organizzata. Grazie al lavoro della Dda e di oltre 150 uomini delle forze dell’ordine, sono stati scardinati ulteriormente gli assetti di queste organizzazioni mafiose. Non smetterò mai di ripeterlo: il loro prezioso lavoro è un passaggio fondamentale verso la libertà dei cittadini e delle istituzioni”. 

”Stamattina, grazie ai carabinieri, sono finiti in manette altri 23 presunti esponenti delle famiglie Casamonica, Spada e Di Silvio. Sono accusati, a vario titolo, di estorsione, usura, intestazione fittizia di beni, spaccio di stupefacenti. Il lavoro degli inquirenti e delle Istituzioni per ripulire la Capitale dalla criminalità organizzata è incessante e capillare. In questa lotta senza quartiere anche la Bicamerale che rappresentiamo è in prima linea”, hanno evidenziato in una nota i parlamentari del MoVimento 5 Stelle in Commissione Antimafia.