Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica

Perugia: quattro arresti per le assunzioni in ospedale, tempesta nel Pd

Zingaretti: "Il potere deve servire le persone". Verini nominato commissario Pd Umbria.
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di onp

Una “spartizione” di vincitori ed idonei in ospedale a Perugia ha portato agli arresti domiciliari l’assessore regionale alla Sanità Luca Barberini, il segretario regionale del Pd (ora commissariato da Nicola Zingaretti) Gianpiero Bocci, il direttore generale dell’Azienda ospedaliera Emilio Duca e quello amministrativo Maurizio Valorosi. La presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini, anche lei del Pd, è invece indagata a piede libero (per la Procura “in più occasioni” si sarebbe interessata ai concorsi, lei ha dichiarato alla stampa: “Non posso che vedermi come una interlocutrice prima ancora che soggetto a difesa della autorità inquirente”). L’indagine, condotta dalla Guardia di finanza, è andata avanti per mesi. In tutto, sono 35 le persone indagate. L’inchiesta si incentra “principalmente” sull’ospedale del capoluogo umbro. Ma non è finita. Sembra che potrebbe estendersi anche ad altri settori della sanità e della politica legata al Pd.

”Il potere si deve gestire per servire le persone e non deve essere messo al servizio di chi lo gestisce. Non deve essere la magistratura a definire questo limite, ma soprattutto una politica rinnovata che bonifica e rende chiara questa distinzione nella selezione della classe politica. Il Pd deve rilanciare questo impianto culturale e di governo facendolo diventare il discrimine assoluto della sua identità. Direi una vera e propria rivoluzione”, ha dichiarato il leader Pd Nicola Zingaretti che, dopo l’autosospensione del Segretario regionale dell’Umbria, ha deciso di commissariare la Federazione Regionale del partito con “l’onorevole Walter Verini, Presidente del Pd dell’Umbria”.

Il governo gialloverde invoca un cambiamento. “Senza entrare nel merito degli ultimi arresti, i cittadini dell’Umbria sono malgovernati da troppo tempo; elezioni Regionali subito”, ha detto Matteo Salvini. “Dobbiamo togliere la sanità pubblica dalle mani dei partiti”, ha affermato Luigi Di Maio. “Il quadro della vicenda è molto grave. Per la parte che attiene al mio ministero effettueremo ogni verifica che ci compete”, ha assicurato il ministro della Salute, Giulia Grillo.

Notizie correlate