Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri

Libia, Conte: Italia ha ruolo di facilitatore nel processo di pacificazione

“Tutti gli esponenti della comunità internazionale devono lavorare insieme per non consentire che le divisioni sul territorio libico si possano riprodurre e amplificare nell'ambito della comunità internazionale”
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di onp

“In Libia l’Italia vuole avere il ruolo che ha sempre avuto, che è quello di un Paese facilitatore del processo di stabilizzazione e pacificazione dell’intero territorio. Pur dialogando con tutti, ovviamente sosteniamo quella che è l’azione delle Nazioni Unite. Riteniamo che tutti gli esponenti della comunità internazionale debbano lavorare insieme per non consentire che le divisioni sul territorio libico tra gli attori libici, si possano riprodurre e amplificare nell’ambito della comunità internazionale”, così il presidente del Consiglio Giuseppe Conte a Bari, a margine della cerimonia inaugurale dell’anno accademico del Politecnico.

Ieri il premier ha convocato un vertice a Palazzo Chigi annunciando l’istituzione di un Gabinetto di crisi ad hoc attivo fino alla fine dell’emergenza per coordinare al meglio tutti i ministeri.

Intanto, in Libia si continua a combattere. Le forze del maresciallo Khalifa Haftar hanno sfondato il fronte a sud di Tripoli, conquistando el Azizia, città a circa 50 km dalla capitale. Dopo violenti scontri durati per tutta la notte, i combattimenti si sono concentrati attorno a Suani ben Adem, a circa 25 km da Tripoli. Le forze fedeli al Governo di accordo nazionale del premier libico Fayez al Sarraj oggi hanno compiuto una controffensiva a sud di Tripoli accerchiando alcuni miliziani dell’Esercito nazionale comandate da Haftar.

Notizie correlate