Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Economia

Abi: l’innovazione in banca favorisce l’inclusione e l’accessibilità

fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di onp

Contenuti digitali accessibili, soluzioni innovative per agevolare l’accesso e migliorare la permanenza in banca, sistemi per ridurre i tempi di attesa e accrescere l’efficienza dei servizi offerti. Lo sviluppo delle nuove tecnologie informatiche e telematiche, nel contesto di digitalizzazione in atto, e il maggior ricorso alla “multicanalità” e alla “multisensorialità” da parte dei cittadini supportano l’attuazione di processi e l’adozione di soluzioni innovative in banca per agevolare tutte le fasce di clientela. Con un interesse e un impegno crescente da parte del mondo bancario, come viene confermato dall’ultima indagine Abi sull’accessibilità in banca: su un campione di partecipanti all’iniziativa rappresentativo del 63% del totale degli sportelli presenti sul territorio nazionale, la quasi totalità ha realizzato misure per favorire la fruizione di prodotti e offerte in una ottica fortemente inclusiva.

È da queste considerazioni che prenderà avvio l’approfondimento sul tema dell’accessibilità in banca dei cittadini con limitazioni funzionali, nell’ambito dell’edizione 2019 del convegno #ilCliente, la manifestazione promossa da ABI e realizzata da ABIEventi sul rapporto tra mondo finanziario e cliente retail, i cui lavori si svolgeranno a Milano da lunedì, 15 aprile, per i successivi tre giorni. L’appuntamento è diretto a focalizzare e analizzare le ricadute dei cambiamenti normativi e della trasformazione digitale sui canali distributivi, sulle strategie di comunicazione, sulla gamma e tipologia di prodotti, sui servizi e sulle persone, con una particolare attenzione ai temi dell’accessibilità a strumenti e servizi.

ilCliente sarà l’occasione per confrontarsi sulle strategie messe in campo dal mondo bancario sul tema, ma anche per lanciare iniziative e rafforzare le collaborazioni in atto, nel quadro dell’Atto Europeo sull’Accessibilità, approvato dal Parlamento il 13 marzo. Tra le nuove proposte, l’audioguida con consigli utili per usare gli strumenti di pagamento in piena sicurezza e difendersi dalle truffe, realizzata dall’Abi in collaborazione con il Centro nazionale del Libro parlato dell’U.I.C.I. – Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti Onlus APS. Terza esperienza in questo senso, l’audioguida si affiancherà alle altre produzioni editoriali già disponibili gratuitamente online sul sito dell’Abi www.abi.it: le audioguide per agevolare nell’utilizzo degli sportelli automatici Atm e dei Pos le persone non vedenti o ipovedenti.

Reading al buio – #ilCliente, nell’ambito dei lavori dedicati al tema dell’accessibilità, ospiterà il “Reading al buio”, il progetto esperienziale e fortemente coinvolgente curato dalla Fondazione LIA per sottolineare l’importanza dell’accessibilità dei contenuti e per promuovere l’inclusione socio-culturale delle persone con disabilità visiva. A intervenire sarà Giuseppe Culicchia con il suo ultimo romanzo “Il cuore e la tenebra”. Autore e lettori con disabilità visive si alterneranno nella lettura di brani.

L’accessibilità in banca – Strumento di inclusione finanziaria e sociale e scelta strategica per rispondere in maniera adeguata alle specifiche richieste delle persone con limitazioni funzionali, o con particolari esigenze anche temporanee, l’accessibilità nel mondo bancario è intesa non solo in senso fisico, in relazione alle misure adottate per la rimozione delle barriere architettoniche a vantaggio dei clienti, ma anche in termini relazionali e di efficientamento dei processi, nell’ottica di migliorare le diverse fasi in cui si articola il rapporto con la clientela. L’impegno del settore bancario in tema di accessibilità è in linea con le principali indicazioni contenute nell’Atto Europeo sull’Accessibilità, il cui iter a livello europeo è in via di finalizzazione. Le iniziative promosse da Abi si inseriscono nell’ambito delle politiche implementate per dare attuazione agli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, il nuovo quadro strategico delle Nazioni Unite.

Notizie correlate