Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Economia

Trasporti, Istat: in Ue Italia è il paese più motorizzato dopo Lussemburgo

fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di mal

“Nel 2017 la rete autostradale italiana si estende per 6.943 Km (circa il 9% di quella europea). Con 1,8 Km per 10 mila vetture l’Italia è tra i Paesi dell’Unione a più bassa intensità autostradale, ben lontana dai valori di Spagna, Francia e Germania (tra 6,8 e 2,8 Km per 10 mila vetture nel 2016). Il tasso di motorizzazione aumenta per il quarto anno consecutivo, attestandosi a 637 autovetture ogni mille abitanti nel 2017. La crescita interessa tutte le ripartizioni, con un ritmo più sostenuto nel Nord-est. Nel confronto europeo l’Italia è il paese più motorizzato dopo il Lussemburgo”. E’ quanto emerge dal rapporto Istat “Noi Italia”. “Nel 2017 cresce il numero delle vittime della strada, pari a 55,8 ogni milione di abitanti. A livello territoriale sono 12 le regioni che registrano tassi superiori alla media nazionale. Il numero dei decessi per incidente stradale rimane superiore sia a quello medio europeo sia a quello dei principali Paesi come Regno Unito, Germania, Spagna e Francia. L’Italia dispone di una rete ferroviaria pari a 27,6 Km ogni centomila abitanti, con una densità analoga nel Centro-nord e nel Mezzogiorno. Tuttavia, quest’ultima ripartizione ha una quota a binario non elettrificato del 41,8% e una per l’alta velocità del 2,4% (6,9% nel Centro-nord). Nel confronto europeo, la dotazione italiana è molto al di sotto della media”.

” Nel 2017 aumentano i passeggeri del trasporto aereo. Si continua a volare di più nel Lazio, in Lombardia, Sicilia e Veneto. In rapporto alla popolazione il nostro Paese si situa tra quelli a intensità media (2,4 passeggeri per residente, 2,0 per la media Ue). Il trasporto di merci su strada sviluppa un traffico pari a 18,7 milioni di tonnellate-km per diecimila abitanti, inferiore a quello di tutti i principali partner dell’area dell’euro. Il movimento delle merci in navigazione di cabotaggio cresce per il secondo anno consecutivo (+15,7% rispetto al 2015); nel confronto europeo l’Italia si attesta al quarto posto per volume di traffico container. L’automobile si conferma il mezzo di trasporto più utilizzato dai residenti in Italia. Nel Mezzogiorno ci si sposta più spesso a piedi per raggiungere il luogo di studio o di lavoro, nel Centro-nord prevale l’uso dei mezzi”.

Notizie correlate