Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Campania, cronaca

Dossier Filt-Cgil Fit-Cisl e Uil-Trasporti sulla condizione del TPL a Napoli

La denuncia dei segretari generali
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione Campania

Un dossier per “denunciare le drammatiche condizioni in cui sono costretti ad operare gli addetti al trasporto pubblico locale, delle varie Società presenti sul territorio del Comune di Napoli, in primis l’ANM”. Ad approntarlo sono state le organizzazioni sindacali di categoria, Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uil-Trasporti che, in una nota, sottolineano come queste difficoltà si ripercuotano “sulla qualità del servizio offerto e quindi sulla qualità della vita dei cittadini tutti”. “Nello specifico – precisano i segretari generali regionali delle tre categorie, Amedeo D’Alessio, Alfonso Langella e Antonio Aiello – grazie alle segnalazioni delle difficoltà quotidiane riscontrate dai lavoratori, nonchè dagli Rls (Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza) e dalle Rsa (Rappresentanze sindacali aziendali) è stato redatto un dossier nel quale si evidenziano criticità relative alla viabilità che si traducono in problematiche per gli Utenti in ordine alla sicurezza del servizio, alla regolarità e all’efficienza dello stesso. Legato a doppio filo a questi problemi sussiste il tema dell’inquinamento atmosferico: se i mezzi sono costretti a tempi di percorrenza più lunghi inquinano di più! Oltre questo, i tempi di percorrenza eccessiva incentivano l’utilizzo del mezzo privato a discapito di quello pubblico, considerato inaffidabile, e di conseguenza aumentano ulteriormente le emissioni inquinanti, in contrapposizione a quanto invece stabilito dalle delibere europea tema di “smart-city””. Il dossier – aggiungono D’Alessio, Langella e Aiello – “oltre a denunciare una serie di problematiche, prova anche a proporre una linea concreta di collaborazione tra i vari attori coinvolti, sfruttando sempre l’esperienza di chi quotidianamente opera sul campo”. Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uil-Trasporti chiedono al sindaco di Napoli De Magistis, al vicesindaco Panini e all’assessore Calabrese, “una convocazione per affrontare nel merito le questioni sollevate”.