Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica

Bongiorno: gare non si riferiscono all’acquisto di “auto blu” ma altri veicoli

fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di mal

“Premetto che il mio ministero si occupa del monitoraggio di auto blu ma, ovviamente, non delle procedure di gara indette da Consip. Detto ciò, però ho assunto le informazioni per rispondere compiutamente all’interrogazione. Il Ministro dell’economia e delle finanze e la società Consip mi hanno rappresentato che, all’esito di una specifica attività di analisi dei fabbisogni effettuata ricorrendo a banche dati pubbliche, questionari rivolti alla PA e analisi ed elaborazioni del mercato, la società Consip ha indotto due differenti procedure di gara: una, nel mese di ottobre, per la fornitura in acquisto di 380 veicoli blindati destinati alla protezione di soggetti a rischio di incolumità fisica; l’altra, a dicembre 2018, per il noleggio di 7.900 veicoli senza conducente e dei servizi connessi e opzionali, destinati principalmente alle ASL e alle attività delle polizie locali e di pubblica sicurezza”. Lo ha detto la ministra per la Pubblica Amministrazione, Giulia Bongiorno, rispondendo a un’interrogazione sulla recente attivazione di procedure per l’acquisto di autovetture destinate alle pubbliche amministrazioni (Lollobrigida – FdI).

“Il ministero dell’economia e delle finanze e Consip mi hanno pertanto comunicato che nessuna delle gare si riferisce all’acquisto o al noleggio delle cosiddette ‘auto blu’, ovvero veicoli destinati alla rappresentanza politico-istituzionale a disposizione di autorità e delle alte cariche dello Stato e delle amministrazioni locali ovvero messi a disposizione del personale dirigenziale di livello apicale”.

“Con specifico riguardo agli importi delle procedure, rappresento che corrispondono al valore posto a base d’asta e non già alla spesa effettiva. Le convenzioni Consip individuano un fornitore che si impegna ad accettare fino al raggiungimento del massimale contrattuale gli ordini effettuati dalle singole amministrazioni di riferimento in base al proprio fabbisogno effettivo ma – attenzione! – le convenzioni Consip stipulate con gli aggiudicatari delle gare non comportano un obbligo di acquisto da parte della PA. In altri termini, esse obbligano i fornitori a mettere a disposizione delle amministrazioni, che eventualmente vogliano aderire, un determinato quantitativo di beni al prezzo e alle condizioni di servizio stabilite, ma non fanno sorgere in capo alle singole amministrazioni l’obbligo di effettuare l’acquisto. Pertanto, se le amministrazioni non effettuano acquisti, nulla sarà dovuto ai fornitori”.

Notizie correlate