Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri

Usa, Cremlino: non siamo a conoscenza di nuove sanzioni

La settimana scorsa, Bloomberg ha riferito che un nuovo pacchetto di misure restrittive legate al caso Skripal era in attesa di approvazione da parte della Casa Bianca
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino/Sputnik
di cos

Il Cremlino non è a conoscenza di un nuovo ciclo di sanzioni che gli Stati Uniti stanno preparando contro la Russia per quanto riguarda il caso Skripal. Lo ha detto lunedì il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov. La settimana scorsa, Bloomberg ha riferito che un nuovo pacchetto di sanzioni correlate al caso Skripal contro la Russia era in attesa di approvazione da parte della Casa Bianca.



Le misure includono sanzioni bancarie e il divieto di approvvigionamento di articoli per la difesa e di aiuti finanziari, hanno detto i media. Un portavoce della Casa Bianca ha detto a Sputnik venerdì che il Segretario di Stato americano Mike Pompeo ha informato il ministro degli esteri russo Sergey Lavrov sulla questione a febbraio.



”Non c’è nulla da dire, poiché non abbiamo visto nulla di specifico su questo argomento. Ma nel complesso, la tendenza di Washington ad alcune misure restrittive e restrizioni negli affari internazionali è, naturalmente, visibile ad occhio nudo. Di che cosa tratta questo caso particolare, non sappiamo ancora”, ha detto Peskov.



The Kremlin is unaware of a new round of sanctions that the United States is reportedly preparing against Russia with respect to the Skripal case, Kremlin Spokesman Dmitry Peskov said Monday.



Last week, Bloomberg reported that a new package of Skripal-related sanctions against Russia was awaiting approval from the White House. The measures include banking sanctions and prohibition on the procurement of defense articles and aid money, the media said. A White House spokesperson told Sputnik on Friday that US Secretary of State Mike Pompeo notified Russian Foreign Minister Sergey Lavrov on the matter in February.



”There is nothing to say, as we have not seen anything specific on this subject. But on the whole, Washington’s tendency to some restrictive measures and restrictions in international affairs is, of course, visible to the naked eye. What this particular case is about, we do not know yet,” Peskov said.