Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri, Israele

Razzo da Gaza colpisce casa a nord di Tel Aviv: 7 feriti. Israele colpisce l’ufficio del leader di Hamas a Gaza

Il servizio medico ha riferito che i feriti risultano tre bambini di sei mesi, tre e dodici anni. Da Farnesina ferma condanna e appello a evitare escalation
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino/Sputnik
di asp

Sale la tensione in Medio Oriente. L’aviazione israeliana – secondo quanto riferisce una emittente locale – ha colpito stasera l’ufficio del leader di Hamas Ismail Haniyeh, nel rione Nasser di Gaza. Haniyeh non era comunque nell’edificio. Questa mattina, invece, sette persone, tra cui tre bambini, sono rimaste ferite dopo che un razzo palestinese sparato dalla Striscia di Gaza ha colpito un edificio residenziale in una parte centrale densamente popolata di Israele. Lo hanno riferito i medici locali. In mattinata l’esercito e la polizia israeliani avevano riferito che un razzo lanciato dall’enclave della Striscia di Gaza aveva colpito una casa in un villaggio di Mishmeret a nord di Tel Aviv. I rapporti iniziali indicavano che sei persone erano rimaste ferite.

Il servizio di ambulanza ha riferito che i tre bambini erano di sei mesi, tre e dodici anni. I medici hanno valutato la condizione di due donne ferite come moderate, il resto ha ricevuto lesioni di lieve entità. Il video pubblicato dalla polizia e dal servizio di ambulanza mostra il tetto rotto di una casa rurale a un piano, muri parzialmente distrutti, finestre e porte distrutte, così come le auto danneggiate nelle vicinanze.

Secondo quanto riportato dai media locali, il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, che sta iniziando una visita negli Stati Uniti, è stato informato dell’incidente e terrà colloqui telefonici con i capi delle agenzie di sicurezza. Il razzo è stato lanciato 10 giorni dopo il bombardamento di Tel Aviv, la seconda città più grande del paese, alla quale gli israeliani hanno risposto con raid contro centinaia di obiettivi militanti nella Striscia di Gaza. Intanto la Farnesina “esprime la ferma condanna per il lancio di razzi dalla Striscia di Gaza verso il territorio israeliano. Nel ribadire il diritto di Israele all’auto-difesa, il Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale rinnova l’appello a tutte le parti affinché venga evitata un’escalation”. Lo comunica una nota.