Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri

Muro col Messico, Trump mette il suo primo veto presidenziale. Pelosi: voto per superarlo il 26 marzo

Il Presidente Usa blocca così la risoluzione che aveva annullato la sua dichiarazione di emergenza nazionale
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di fch

“Non vedo l’ora di porre il veto sulla risoluzione ispirata dai Democartici che aprirebbe le nostre frontiere e farebbe crescere criminalità droga e tratta di esseri umani nel nostro paese”.Donald Trump lo aveva preannunciato via twitter subito dopo il voto del congresso. E ha mantenuto la parola. Ieri ha infatti posto il primo veto della sua presidenza ad un provvedimento del Congresso. Ha esercitato il suo potere presidenziale contro la risoluzione, approvata anche con l’appoggio di alcuni repubblicani, che annullava la sua dichiarazione di emergenza nazionale al confine col Messico finalizzata ad ottenere i  fondi per la costruzione del muro aggirando l’opposizione al progetto della maggioranza democratica a Capitol Hill. A questo punto il Congresso può a sua volta superare il veto. Ma servono i due terzi dei voti in entrambe le Camere: una cifra ora come ora irraggiungibile. “Il Congresso ha la libertà di approvare questa risoluzione e io ho il dovere di mettere il veto”, ha detto Trump. Nel frattempo Nancy Pelosi, speaker democratica del Congresso Usa ha replicato annunciando che “il 26 marzo la Camera dei rappresentanti agirà di nuovo per proteggere la nostra costituzione e la nostra democrazia dalla dichiarazioni di emergenza del presidente Trump con una votazione per superare il suo veto”.

 

Notizie correlate