Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Economia

Moody’s non si esprime: per adesso niente downgrading per l’italia

L'agenzia di rating americana, al contrario di quanto atteso, non emette alcun comunicato
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di fch

Per adesso ha deciso di non decidere. L’agenzia di rating american Moody’s, quella da sempre più dura nei suoi giudizi economici sull’Italia, ha infatti lasciato invariato il giudizio sulla nostra affidabilità finanziaria. Lo ha fatto senza comunicazioni formali, come è nel suo stile, limitandosi a lasciare le cose come stanno. Per il nostro Paese sembra dunque per il momento scongiurato un altro downgrading che ci avrebbe fatto passare nella zona del cosiddetto “livello spazzatura”. In pratica un livello che sconsiglia gli investimenti e che avrebbe costretto alcuni fondi internazionali a vendere i titoli italiani posseduti con un meccanismo automatico. L’ultimo downgrading subito dal nostro Paese ad opera di Moody’s era stato ad ottobre 2018. In quella circostanza, in piena battaglia tra il governo giallo-verde e la Commissione Europee sui numeri della legge finanziaria poi approvata a fine anno con un compromesso fra Italia e Ue, l’agenzia aveva portato il nostro rating da Baa2 a Baa3.

Notizie correlate