Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica

Di Maio: l’ambiente è di tutti e sul clima non ci devono essere compromessi

"È arrivato il momento di uscire da una mentalità retrograda che ci ha imposto una convinzione assurda: essere costretti a scegliere tra l’ambiente e il lavoro"
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di mal

“Oggi è una giornata importante per il nostro pianeta. In 1300 città in tutto il mondo i cittadini scendono in piazza per chiedere, a gran voce e pacificamente, che i governi si attivino per contrastare il cambiamento climatico”. Lo dice su Facebook il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico Luigi Di Maio. “È arrivato il momento di uscire da una mentalità retrograda, la scusa perfetta per tenere in piedi un sistema economico che avvantaggiava una ristretta minoranza e che ci ha imposto una convinzione assurda: essere costretti a scegliere tra l’ambiente, e quindi la nostra salute e quella dei nostri figli, e il lavoro, cioè il sostentamento nostro e della nostra famiglia. Quello era un modello fallimentare che noi vogliamo superare! Un modello in cui vincevano pochi, ma i danni li subivamo tutti: danni alla salute, ai territori in cui siamo nati, all’aria che respiriamo, all’acqua che beviamo e ai prodotti della terra di cui ci nutriamo”.

”Il cambiamento culturale che dobbiamo raggiungere – ha concluso il vicepremier – è comprendere che sull’ambiente non ci sono vincitori, né vinti: qui o vinciamo tutti, o perdiamo tutti. Noi ci siamo per ascoltarvi e agire tutti insieme. Perché l’ambiente è di tutti e sul clima non ci devono essere compromessi!”

Notizie correlate