Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica

Incentivi imprese, Cominardi: finora inutilizzati perché poco conosciuti, inattuali o inaccessibili

fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di mal

“Nell’ultimo decennio dal 30 al 40% degli incentivi messi a disposizione dal Ministero dello Sviluppo Economico e Ministero del Lavoro sono rimasti inutilizzati perché poco conosciuti, inattuali o inaccessibili. Su un totale di 105 miliardi, il calcolo è presto fatto. Ogni anno circa 3-4 miliardi preziosissimi per le imprese italiane, in particolare per quelle di piccole e medie dimensioni, restano fermi o bloccati. Con il progetto realizzato dal Mise e dal Ministero del Lavoro rimuoviamo un altro pesante ostacolo allo sviluppo e alla crescita del nostro tessuto produttivo”. E’ con questo commento che il Sottosegretario per il Lavoro Claudio Cominardi plaude alla nascita di “Incentivi.gov.it”, presentato stamane dal Ministro Luigi Di Maio.

“E’ per ottimizzare le risorse pubbliche, razionalizzare gli interventi e unire l’offerta di sviluppo di 12 enti che nasce oggi il portale ‘Incentivi’. In modo chiaro e semplice, il sistema indicherà ai cittadini, alle imprese e a chi vuole avviare un’attività la tipologia di incentivo più adatta a loro abbattendo tempi e oneri burocratici. Presto il numero delle pubbliche amministrazioni coinvolte nell’iniziativa crescerà e questa si evolverà grazie all’intelligenza artificiale”.

“Porte aperte dunque alle imprese che vogliono crescere insieme a noi nel segno dell’innovazione e soprattutto lealmente”, conclude Cominardi. “Fermo restando che toccherà alla magistratura appurare le responsabilità dei dirigenti, gli odierni risvolti della vicenda Blutec confermano l’importanza di favorire le imprese nell’accesso alle risorse pubbliche, nonché di prevenire e contrastare pesantemente qualsiasi tentativo di utilizzo improprio delle stesse”.

Notizie correlate