Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Economia

Tav, da cda di Telt via libera a procedure di gara relative ai lavori in Francia

"Si conferma che gli avvisi di avvio delle gare contengono l'esplicitazione della facoltà di interrompere senza obblighi e oneri la procedura in ogni sua fase". Salvini: da Telt scelta chiara e unanime. M5S: rinvio bando una grande vittoria
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di mal

“Il consiglio di amministrazione di Telt si è riaggiornato oggi in videoconferenza tra Parigi e Roma, con la partecipazione di tutti i membri italiani e francesi e alla presenza del rappresentante della Commissione europea. Il consiglio all’unanimità – si legge in una nota della società italo-francese – ha deciso di dare corso alle procedure di gara relative ai lavori in Francia per il tunnel di base, per un importo stimato di 2,3 miliardi di euro, tenendo conto delle indicazioni ricevute dai due Stati e conformemente alle lettere di Telt del 18 dicembre, 21 febbraio e da ultimo quella indirizzata ai primi ministri del 9 marzo. L’obiettivo è di salvaguardare l’integrità della contribuzione del finanziamento europeo consentendo l’approfondimento e il libero confronto tra Italia e Francia e con l’Unione europea”.

“A tal fine si conferma che gli avvisi di avvio delle gare contengono l’esplicitazione della facoltà di interrompere senza obblighi e oneri la procedura in ogni sua fase. Telt conferma altresì l’impegno a verificare le volontà dei due Governi al termine della selezione delle candidature, prima di procedere all’invio dei capitolati di gara alle imprese. Il CdA ha quindi dato mandato alla Direzione Generale di procedere per l’espletamento degli adempimenti per la pubblicazione degli Avis de Marchés sulla Gazzetta europea”. “Il cda Telt ha approvato all’unanimità i bandi della Tav: una scelta chiara e unanime”, ha commentato il ministro dell’Interno Matteo Salvini nel corso della conferenza stampa dopo il consiglio federale della Lega. “La Tav – ha aggiunto – è una delle tante opere pubbliche, in Italia ci sono 300 cantieri da riaprire”.

Per il Movimento 5 Stelle “Telt specifica che gli avvisi di avvio delle gare contengono l’esplicitazione della ‘facoltà di interrompere senza obblighi e oneri la procedura in ogni sua fase’ e conferma l’impegno a verificare le volontà dei due Governi al termine della selezione delle candidature, prima di procedere all’invio dei capitolati di gara alle imprese’. Siamo dunque riusciti a ottenere un rinvio senza alcuna penale per l’Italia. Non perderemo soldi, come sbandierato da tutti i giornali e le opposizioni in questi giorni, e non ci saranno costi per gli italiani”.

Notizie correlate