Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Economia

Bagnoli, Lezzi: partono le bonifiche, pronti 320 milioni

"Parliamo molto spesso di investimenti: questo è uno di quelli attesi da decenni e finalmente può partire”
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di mal

“Partono le bonifiche per Bagnoli. Invitalia ha presentato il fabbisogno finanziario come già sapevamo, si tratta di 320 milioni verranno assegnati nei prossimi giorni in una cabina di regia del fondo sviluppo e coesione e poi andrà al Cipe il 4 aprile. È già tutto pronto”. Lo ha detto il ministro per il Sud Barbara Lezzi parlando con la stampa al termine della Cabina di Regia su Bagnoli che si è tenuta oggi a palazzo Chigi.

“Il territorio di Bagnoli – ha aggiunto Lezzi – è in una situazione asfittica da troppo tempo. Io sono mossa dall’accelerazione anche perché ci sono le risorse, si parla di 320 milioni, che hanno una bella ricaduta su un territorio come Napoli, la Campania e il sud. Io tutto l’impegno che sto mettendo in questo incarico è di accelerare gli investimenti soprattutto al Sud: Bagnoli è uno di questi. Io sono molto contenta che quel luogo venga liberato: questa è la parte più importante. Le risorse ci sono, ci sarà lavoro ed è un investimento. Parliamo molto spesso di investimenti: questo è uno di quelli attesi da decenni e finalmente può partire”.

Il ministro per il Sud ha poi precisato che i 320 milioni “riguardano tutte le bonifiche sia di terra, sia di mare. Risorse che abbiamo messo a disposizione tutte immediatamente con l’augurio che si possa partire in tutte le aree quanto prima”. Infine Lezzi precisa che ”una parte della progettazione è già partita e stiamo aspettando l’esito dei bandi da parte del Consiglio di Stato che ci sarà l’11 aprile; gli altri, intanto, possono partire. Una parte di quel territorio è sotto sequestro da parte della Corte d’appello: rispettosamente, aspettiamo i tempi della Corte, mentre per le aree che sono libere noi siamo pronti”.

Notizie correlate