Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri, Venezuela

Gli Usa impongono sanzioni a sei funzionari pro-Maduro

Avevano impedito la consegna degli aiuti umanitari lo scorso 23 febbraio
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino/Sputnik
di asp

Gli Stati Uniti hanno imposto sanzioni a sei funzionari venezuelani della sicurezza come parte della risposta alla mancata consegna degli aiuti al paese il 23 febbraio scorso. Lo ha riferito il Dipartimento del Tesoro in un comunicato stampa. “Oggi, il Dipartimento del Tesoro americano dell’Ufficio per il controllo dei beni esteri (OFAC) ha indicato sei funzionari del governo venezuelano che sono allineati con l’ex presidente illegittimo Nicolas Maduro e associati con l’ostruzione delle consegne di aiuti umanitari in Venezuela il 23 febbraio 2019”, ha detto il comunicato.

L’opposizione venezuelana ha cercato il 23 febbraio di forzare gli aiuti sponsorizzati dagli Stati Uniti in Venezuela attraverso i suoi confini con Colombia e Brasile, entrambi a sostegno dell’opposizione. Il tentativo fallito ha scatenato scontri tra gli ufficiali della Guardia Nazionale venezuelana, che hanno impedito ai camion di attraversare il confine del paese senza autorizzazione, e i manifestanti a favore degli aiuti. Maduro ha denunciato la consegna di aiuti non autorizzati come parte dei tentativi di Washington di intervenire in Venezuela e di cacciarlo dal potere, dicendo che l’opposizione e l’alleato di lunga data degli Stati Uniti.

The United States has imposed sanctions on six Venezuelan security officials as part of its response to the disrupted aid delivery to the country on February 23, the Treasury Department said in a press release on Friday. “Today, the US Department of the Treasury’s Office of Foreign Assets Control (OFAC) designated six Venezuelan government officials who are aligned with illegitimate former President Nicolas Maduro and associated with the obstruction of humanitarian aid deliveries into Venezuela on February 23, 2019,” the release said. The Venezuelan opposition tried on February 23 to force US-sponsored aid into Venezuela through its borders with Colombia and Brazil, both of which support the opposition. The failed attempt sparked clashes between Venezuelan National Guard officers, who prevented trucks from crossing the country’s border without permission, and pro-aid protesters. Maduro denounced the unauthorized aid delivery as part of Washington’s attempts to intervene in Venezuela and oust him from power, saying the opposition and longtime US ally Colombia gathered special gangs of bandits at the border.