Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica

Violenza donne, Bongiorno: “Non è reato di serie B, ci vogliono pene adeguate”

fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di onp

“Lo stalking o la violenza sulle donne non sono reati minori, non sono reati di serie B. Alcune volte si parla di violenza domestica, un modo quasi per addolcire la gravità di una condotta che invece è atroce. Quando vengono accertati i fatti, dopo i regolari percorsi processuali, ci vogliono pene adeguate, che poi devono essere scontate”. Lo ha detto il ministro per la Pubblica amministrazione, Giulia Bongiorno, in un’intervista a RaiNews24.

“Spesso c’è la tendenza a pensare che se lo stalking è fatto dall’ammiratore del vip o dall’ex allora non esiste violenza. Sbagliato, non si devono sottovalutare questi fenomeni. Recentemente la Cassazione ha stabilito che persino chi manda insistentemente dei regali indesiderati sta mettendo in atto una molestia”, prosegue Bongiorno.

“La violenza sulle donne è sopratutto un fatto culturale, perché molto spesso l’uomo tende a considerare la donna come un oggetto: se non può essere mia, se non corrisponde le mie attenzioni, la distruggo. Non si riconosce alla donna un’indipendenza”, aggiunge Bongiorno.

“La vera battaglia contro la violenza sulle donne si può fare con le leggi, con le sanzioni, ma si può e si deve fare con la cultura, intesa come conoscenza, divulgazione, condanna. Dobbiamo parlare di questi temi e non sottovalutare”, conclude Bongiorno.