Accedi

Esteri

Venezuela, Guaidò: governo è stato riconosciuto da ben 60 paesi

Ieri numerosi sostenitori dell'opposizione sono scesi per le strade per chiedere che l’attuale esecutivo lasciasse entrare gli aiuti umanitari stranieri
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino/Sputnik
di cos

Juan Guaido, capo dell’Assemblea Nazionale guidata dall’opposizione venezuelana, ha dichiarato che il suo governo è stato riconosciuto da ben 60 paesi in tutto il mondo. “Coloro che hanno usurpato il potere a Miraflores pensavano che ci avrebbero sconfitto, mentre 60 paesi del mondo riconoscono oggi la nostra lotta democratica. E un paese al giorno ci riconosce”, ha detto Guaido parlando a Caracas. Guaido ha anche aggiunto che continuerà a nominare ambasciatori in altri paesi e a “salvare i beni del paese” all’estero.



All’inizio della giornata, numerosi sostenitori dell’opposizione venezuelana sono scesi per le strade di tutto il paese per chiedere che il governo lasciasse entrare gli aiuti umanitari stranieri. Le manifestazioni sono state organizzate da Guaido, che ha esortato i militari venezuelani a non bloccare le spedizioni di aiuti umanitari.

La crisi politica è scoppiata in Venezuela dopo che Guaido si è proclamato presidente ad interim del paese alla fine di gennaio. Il leader dell’opposizione è stato riconosciuto dagli Stati Uniti e da alcuni altri paesi. La Russia e la Cina, così come molte altre nazioni, hanno sostenuto il presidente venezuelano Nicolas Maduro come presidente legittimo del paese e hanno chiesto il rispetto del principio di non ingerenza negli affari interni del Venezuela.



Juan Guaido, the head of the Venezuelan opposition-led National Assembly, said on Tuesday that his government was recognized by as many as 60 countries worldwide.

“Those who usurped power in Miraflores [Venezuelan presidential palace] thought that they would defeat us, while 60 countries of the world recognize our democratic struggle today. And one country a day recognizes us,” Guaido said while addressing a rally in Caracas broadcast by TV Venezuela.



Guaido also noted that he would continue to appoint ambassadors to other countries and to “save the country’s assets” abroad.

Earlier in the day, numerous Venezuelan opposition supporters took to the streets across the country to demand that the government let in foreign relief aid. The rallies were called by Guaido, who urged the Venezuelan military on Monday not to block humanitarian aid shipments.

The political crisis erupted in Venezuela after Guaido proclaimed himself the country’s interim president in late January. The opposition leader was recognized by the United States and some other countries. Russia and China, as well as several other nations, have backed Venezuelan President Nicolas Maduro as the country’s legitimate president and demanded respect for the principle of non-interference in Venezuela’s internal affairs.

Notizie correlate