Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica

Ue: Conte vede Juncker e Tajani, alle 17 il discorso sullo Stato dell’Unione

In un’intervista il premier spiega: vogliamo dare una scossa per rilanciare l’Unione europea. L'Italia non è "isolata" ma piuttosto “non ha rinunciato ad esprimere le proprie opinioni”
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di cos

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, parteciperà oggi alla Seduta Plenaria del Parlamento Europeo a Strasburgo. Alle 14:10 arriverà al Parlamento Europeo e a seguire incontrerà il Presidente della Commissione Europea, Jean-Claude Juncker. Alle 15 si terrà un incontro bilaterale con il Presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani.



Alle 15,30 Conte renderà omaggio ad Antonio Megalizzi nello Studio radiofonico del Parlamento Europeo intitolato ad Antonio Megalizzi e Barto Pedro Orent-Niedzielski. Infine alle 17 l’atteso intervento del Presidente del Consiglio sullo “Stato dell’Unione” durante la Seduta Plenaria al Parlamento europeo. Al termine dell’intervento in Plenaria il Presidente Conte saluterà i deputati italiani del Parlamento Europeo.



In un’intervista a POLITICO il giorno prima di un discorso ai membri del Parlamento europeo a Strasburgo, Conte ha detto che gli scontri con Bruxelles e con la Francia non hanno danneggiato la posizione dell’Italia in Europa. L’Italia non è “isolata”, ha detto il primo ministro, ma piuttosto “non ha rinunciato ad esprimere le proprie opinioni anche quando ciò che aveva da dire era scomodo”.

Conte ha respinto l’idea che il governo sia antieuropeo. “Essere anti-istituzione e perseguire il cambiamento non significa essere anti-UE. Al contrario, perché ci sta a cuore l’Europa, vogliamo che diventi un’Europa dei popoli, più vicina ai bisogni dei cittadini”, ha detto. “Alcuni dicono che volevamo sfidare l’UE, io dico che vogliamo davvero darle una scossa per rilanciarla”, ha detto Conte.

Notizie correlate