Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica

Afghanistan, via nostre truppe entro 12 mesi. E’ lite nel governo

Moavero spiazzato dalla indiscrezione fatta filtrare dalla Difesa
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di redazione

Imbarazzo nel governo sull’Afghanistan dopo l’indiscrezione fatta filtrare dalla Difesa sulla programmazione del ritiro delle truppe italiane dal Paese. E le opposizioni insorgono chiedendo che il ministro Elisabetta Trenta riferisca in Parlamento sulla questione. Con il capogruppo dei deputati di Forza Italia, Mariastella Gelmini che chiosa su twitter: “Ministro Trenta annuncia ritiro soldati italiani da Afghanistan; Ministro Moavero afferma di  non saperne niente…. come comunicazione interna questo governo è al top! Provino con Whatsapp”. E in effetti dopo l’indiscrezione ministeriale, il titolare degli Esteri, Enzo Moavero Milanesi aveva detto  di non sapere nulla della pianificazione del ritiro delle truppe italiane entro 12 mesi. Ma non è tutto. Perché subito dopo le parole stupite del ministro degli Esteri era giunta anche la presa di distanze della Lega.  ”Facciamo quel che serve per riportare pace e stabilità. Al momento nessuna decisione è stata presa, ma solo una valutazione da parte del ministro per competenza” hanno fatto filtrare dal Carroccio sulla pianificazione ventilata dal ministero della Difesa di un ritiro. Già benedetta invece dal Movimento 5 Stelle. A partire da Alessandro Di Battista che ha fatto fatica a contenere la gioia: “Il ritiro delle truppe dell’Afghanistan (di tutto il contingente entro un anno) è una splendida notizia. Ho lottato tanto per questo obiettivo e con me ha lottato tutto il Movimento. In Afghanistan abbiamo perso uomini valorosi nonché sprecato più di 5 miliardi di euro dei cittadini italiani. Ho appena parlato con Luigi Di Maio complimentandomi per la decisione. Si tratta di un altro successo di questo governo. Faccio i miei complimenti anche al ministro della Difesa, Trenta. Sarà bellissimo vedere i nostri soldati far ritorno già nei prossimi mesi”. A chiudere il caso, con grande difficoltà, fonti governative che hanno informato: “La decisione di avviare una pianificazione per ritirare tutto il contingente di militari  italiani in Afghanistan entro 12 mesi e’ stata discussa, viene  sottolineato in ambienti governativi, sia con gli alleati  americani, sia con la Nato, sia con le autorità afgane  del contingente italiano dall’Iraq”.