Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Politica

Migranti: delegazione Pd su Sea Watch, procuratore Siracusa: Nessun reato del comandante

Martina, Orfei e Faraone a bordo della nave Ong dopo autorizzazione della prefettura di Siracusa
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di gat

Una delegazione del Pd composta dai parlamentari Maurizio Martina, Matteo Orfini, Davide Faraone, Fausto Raciti e dal deputato regionale siciliano dem Giovanni Cafeo è salita a bordo della Sea Watch. L’iniziativa è stata autorizzata alle 13 e portata a termine dopo un incontro tenutosi alla prefettura di Siracusa, dopo che da stamane attorno alla nave Ong vige il divieto di navigazione. La delegazione ha percorso il tragitto a bordo di una imbarcazione privata, scortata dal “Gruppo di barcaioli”’ che hanno il compito di assistere le navi in entrata e in uscita dal porto.

Mentre Matteo Salvini e Luigi Di Maio chiedono all’Olanda di farsi carico dei 47 migranti a bordo della nave, Sea Watch Italia, con un tweet, ha dato la propria versione dei fatti: “L’Olanda ha detto a Sea Watch che avrebbe valutato se la Tunisia poteva essere un porto rifugio. L’Olanda ha quindi richiesto alle autorità tunisine di verificare questa possibilità ma non ha mai ricevuto risposta a questa richiesta. E Sea Watch non ha mai avuto risposta”.

Sulla vicenda interviene anche il Garante nazionale dei diritti dei detenuti, Mauro Palma che esprime “preoccupazione per la situazione dei 47 migranti”.  Sulla nave Sea Watch, scrive Palma in una nota, si configura una situazione di “illecita detenzione”, per la condizione “di privazione di fatto della libertà dei migranti soccorsi” per i quali “è stato anche superato il limite massimo di 96 ore che la legge prevede per il fermo di una persona senza convalida giurisdizionale”. Il garante per i diritti dei detenuti chiede quindi al ministro dei Trasporti, Danilo Toninelli, di consentire urgentemente lo sbarco delle 47 persone a bordo.

Sempre dal punto di vista giudiziario, va registrata la presa di posizione del procuratore di Siracusa, Fabio Scavone, secondo il quale “il comandante della Sea Watch non ha commesso alcun reato e non è stata neppure presa in considerazione al momento l’ipotesi di un eventuale sequestro della nave”. Per il magistrato “ha salvato i migranti e scelto quella che appariva la rotta più sicura in quel momento”.

E Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio e candidato alla segreteria del Pd, ha “cinguettato”: “Siamo pronti ad accogliere nel Lazio i minori della SeaWacht. Il Governo viola la legge sull’accoglimento dei minori non accompagnati”.

Notizie correlate