Accedi

Politica, Tav

Toninelli: il Governo ha però il dovere di usare al meglio i soldi di tutti gli italiani

"Bella e civile la piazza di Torino per il Tav. Erano 10mila, 20mila persone? Bene, noi, come Governo, dobbiamo stare attenti ai numeri perché poi quell'opera dovrebbero pagarla in 60 milioni"
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di mal

Dopo la manifestazione di Torino a favore della Tav il ministro delle Infrastrutture e dei trasporti dice la sua. “Bella e civile la piazza di Torino per il Tav. Erano 10mila, 20mila persone? Bene, noi, come Governo, dobbiamo stare attenti ai numeri perché poi quell’opera dovrebbero pagarla in 60 milioni, Lampedusa compresa. E bisogna evitare fallimenti sia pubblici che privati, come avvenuto anche di recente, vedi il caso della linea Av tra Francia e Spagna che passa sotto i Pirenei e che era pure molto più economica. Benvenute tutte le manifestazioni civili e democratiche. Il Governo ha però il dovere di usare al meglio i soldi di tutti gli italiani”.

Un messaggio quello che Toninelli affida a Facebook che si traduce nell’ormai consueto richiamo alla prudenza. A valutare, cioè, l’operazione solo una volta che si è conclusa la fase di valutazione dei costi-benefici sull’opera. “A fine gennaio penso che potrò avere l’analisi completa”, ha risposto il ministro qualche giorno fa. Toninelli ha ricordato che nel contratto di governo “c’è scritto ‘ridiscutere integralmente l’opera’: è quello che stiamo facendo e per la prima volta con consapevolezza”.

Notizie correlate