Accedi

Politica

Vaccini, Siani (Pd): per copertura non basta vaccinare figli Toninelli

fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di com/sch

“Stamani Danilo Toninelli ha affermato di aver vaccinato i propri figli e che non contesta la scientificità dei vaccini, ma il fatto che certa politica li rendesse obbligatori. Il ministro dovrebbe però sapere che affinché un vaccino risulti efficace è necessario raggiungere una copertura di almeno il 95% della popolazione. Per cui non basta vaccinare i propri figli. Soltanto l’obbligatorietà introdotta due anni fa dal ministero della Salute ha potuto garantire il raggiungimento per quasi tutte le vaccinazioni di coperture accettabili, cioè vicine al 95%. Non siamo ancora in condizioni di sospendere l’obbligo finché non verrà implementato tutto il ‘sistema vaccinazioni’. Mi riferisco in particolare all’anagrafe vaccinale, che deve essere attiva e funzionante su tutto il territorio nazionale, in modo da poter verificare lo stato di copertura vaccinale effettivo di ogni bambino”. Così Paolo Siani, pediatra e deputato Dem della commissione Affari sociali della Camera e di quella per l’Infanzia e l’adolescenza.

“Da questo punto di vista – aggiunge il parlamentare Dem – il finanziamento dedicato nella Legge di Bilancio all’anagrafe vaccinale probabilmente non sarà sufficiente per garantire sia a livello nazionale, che a livello regionale, e quindi a ciascuna Asl, un’omogenea raccolta delle coperture vaccinali, evitando i problemi derivanti dalla duplicazione dei dati e compensando le informazioni mancanti. Solo con l’ottenimento di questo risultato sarà possibile sospendere l’obbligo che resta, ribadiamo, una scelta dettata dall’emergenza. Infine una politica responsabile ascolta e si fida della scienza”.

Notizie correlate