Did you know we have an international section? Click here to read our news in your english!
X

Accedi

Esteri, Nigeria

Il governo ai provider internet: bisogna rispettare la legge

L’agenzia nazionale per lo sviluppo delle tecnologie dell’informazione chiede che l’accesso pubblico alla rete rispetti la privacy e la sicurezza
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino/Faapa
di der

L’agenzia governativa nazionale nigeriana per lo sviluppo delle tecnologie dell’informazione (NITDA), ha ribadito il proprio impegno a garantire che i fornitori di accesso pubblico a Internet (PIA) si conformino al quadro giuridico che regola i servizi. Lo ha detto il direttore generale dell’agenzia Isa Pantami. La decisione è in linea con il mandato dell’agenzia di promuovere e regolamentare Information Technology (IT) in Nigeria.

Il regolamento PIA è un quadro normativo che ha come obiettivo la fornitura di servizi Internet in aree pubbliche o in luoghi in cui il pubblico ha accesso illimitato. Pantami ha dichiarato che “NITDA, in linea con il suo mandato di promuovere e regolamentare l’IT in Nigeria, è destinata a far rispettare il regolamento, emesso ai sensi della sezione 6 della legge NITDA del 2007”. Il direttore generale di NITDA ha elogiato gli operatori che forniscono questi servizi perché in linea con lo sviluppo dell’IT nel paese garantendo l’uso e l’accesso a Internet. Pantami tuttavia ha spiegato che il servizio potrebbe essere abusato a scapito dello sviluppo IT e della sicurezza nazionale, il che avrebbe ripercussioni sui cittadini, aggiungendo poi che “il governo federale è anche preoccupato per la gestione e l’uso delle informazioni personali dei nigeriani.

 “È su queste considerazioni – spiega ancora Pantami – che tutti i fornitori di servizi pubblici di Internet come aziende IT, ristoranti, hotel e centri eventi sono obbigati a rispettare il regolamento nigeriano sulla protezione dei dati dell’agenzia. D’ora in poi, solo i fornitori registrati, verificati e controllati possono fornire un servizio pubblico di accesso alla rete in Nigeria. Gli attuali e futuri potenziali fornitori sono quindi tenuti a registrarsi presso il NITDA, in linea con le disposizioni del regolamento PIA del 2019”.

Pantami ha inoltre ricordato che i fornitori di servizi internet sono tenuti a presentare i moduli di dichiarazione di conformità compilati ogni due anni, secondo le modalità prescritte dal NITDA. Secondo la dirigente dell’agenzia governativa, il modulo di registrazione PIA e i moduli di conformità sono disponibili sul sito web dell’agenzia: www.nitda.gov.ng. Ogni violazionedelle linee guida, ha poi spiegato, sono un reato penale e punibile con una multa, la reclusione o entrambi. “Gli utenti e gli operatori del servizio pubblico di accesso a internet sono invitati a rispettare prontamente e di conseguenza”, ha concluso Pantami.

The National Information Technology Development Agency (NITDA), Nigerian government agency has reiterated its commitment to ensure that providers of Public Internet Access (PIA) comply with the legal framework regulating the services. The Director General of the agency, Dr Isa Pantami, said this in a statement on Friday in Abuja, Nigeria’s capital. He said that the move was in line with the agency’s mandate of promoting and regulating Information Technology (IT) in Nigeria.

The PIA Regulation is a regulatory framework for the provision of internet services in public areas or locations where the public have unfettered access. Pantami stated that “NITDA, in line with its mandate of promoting and regulating IT in Nigeria, is set to enforce compliance with the PIA regulation, issued pursuant to Section 6 of the NITDA Act 2007. “It provides minimum requirements and processes for provision of the public internet access service and mandates compliance reporting to ensure the rules are followed in the provision of this vital and strategic service.” The NITDA boss commended operators providing the services because they were in the business of developing IT in the country by increasing the use and access to the internet. He, however, said that the service could be abused to the detriment of IT development and national security, which would affect citizens. He added that “the Federal Government is also concerned about the management and use of personal information of Nigerians.

“It is on these considerations that all service providers of public internet service such as IT companies, restaurants, hotels and event centres are directed to comply with the Nigerian Data Protection Regulation of the agency. “Henceforth, only registered, verified and vetted providers can provide public internet access service in Nigeria. “Current and prospecting providers are therefore required to register with NITDA, in line with the provisions of the PIA regulation of 2019.”

He further said that internet service providers were required to submit completed compliance reporting forms bi-annually, in the manner prescribed by NITDA. According to the D-G, the PIA registration form and the compliance forms are available on the agency’s website:www.nitda.gov.ng. He warned that violation of the regulatory guidelines of NITDA was a criminal offence and punishable with a fine, imprisonment or both. He said “the public and operators of public internet access service are advised to comply promptly and accordingly.”