Accedi

Campania, Politica

Campania, Palmeri: “Quando non si aspetta solo l’assistenza, 1600 piccole aziende già avviate”

"Sono 500 le imprese nate dai giovani NEET"
fonte: AGV - Agenzia Giornalistica il Velino
di Redazione Campania

 

L’Assessore al Lavoro della Regione Campania, Sonia Palmeri, in collaborazione con Sviluppo Campania, ha presentato stamane a Salerno la seconda tappa  del programma “FAR(SI) impresa – Ricomincio da me: intraprendo e lavoro”.

“C’è chi parla esclusivamente di assistenzialismo, mentre la Regione Campania volta pagina e da’ la possibilità a giovani e meno giovani attualmente senza reddito, di mettersi in gioco e diventare imprenditori”. Lo ha spiegato Sonia Palmeri, assessore al lavoro della Regione Campania. “Sono già oltre 1.600 in Campania le piccole imprese finanziate dalle 3 misure di autoimprenditorialita’ : Selfiemployment, Resto al sud, Ricomincio da me. L’impresa non è solo ad appannaggio dei giovani, ma può diventare un nuovo modo di riscrivere da protagonisti il proprio futuro.

Sono 131 le imprese nate solo da chi ha perso il lavoro a causa della crisi economica dell’ultimo decennio, ma oggi con le misure regionali ricomincia e riparte.

Sono invece 500 le imprese nate dai giovani NEET, oltre 900 con Resto al sud.

“Vi stupirà sapere – prosegue Palmeri – che la componente femminile di qualunque età si è dimostrata più pronta ad intercettare queste opportunità, e a tradurle in attività d’impresa. Esercizi commerciali, attività di servizi, attività manifatturiere, turismo e innovazione tecnologica gli ambiti più battuti. La storia più toccante di oggi a Salerno? Loredana, che sta aprendo una casa di accoglienza per donne vittime di violenza. Il suo racconto e le lacrime che lo accompagnavano hanno commosso la sala gremita anche di giovani aspiranti imprenditori che, mai come oggi hanno bisogno di esempi veri”.